Vino: ecco i motivi per cui consumarlo nelle giuste dosi fa bene alla salute

-
07/08/2020

Il vino è motivo di convivialità, migliora l’umore ed è uno dei cibi della dieta Sirt. Ma il vino è in grado di apportare tantissimi altri benefici al nostro corpo, anche in termini di salute. Non solo, la wine therapy o vino terapia, lo utilizza come base per trattamenti di bellezza anche costosissimi. Ecco cosa sapere.

Vino: ecco i motivi per cui consumarlo nelle giuste dosi fa bene alla salute

Vino: molto più di una bevanda base d’uva. Che si tratti di rosso, bianco o rosato, il vino è da sempre una delle eccellenze anche italiane in tutto il mondo. Esso, se consumato nelle giuste dosi, è una fonte di benessere per la nostra mente ed il nostro corpo.

Vino: quali benefici apporta al corpo

Quella del vino è una tradizione, che si tramanda di generazione in generazione. Tuttavia, anche gli imprenditori vinicoli hanno incrementato notevolmente la loro produzione (ed esportazione). Sono sempre di più gli enologi, i viticoltori e le aziende agricole che distribuiscono vino in tutto il mondo. Infondo si sa, il vino è cultura! Ma quali benefici derivano dalla sua consumazione? Si tratta di una bevanda in grado di contrastare l’invecchiamento e la comparsa delle rughe, per le sue fondamentali proprietà antiossidanti.

E’ un antitrombosi per eccellenza ed un buon mezzo per contrastare l’osteoporosi e le malattie che interessano le nostre ossa. Tiene a bada il colesterolo e la glicemia e sembra avere, secondo quanto riportato da alcuni studi, anche effetti positivi contro i dolori reumatici.

Vino: non solo tradizione

E’ curioso come la gradazione alcolica del vino sia responsabile dell’aumento di calorie tra un vino e l’altro. Per cui occhio: maggiore è la percentuale di alcool e maggiore saranno le calorie assunte. Una sua consumazione moderata sembra essere anche la responsabile di una riduzione dei sintomi dell’emicrania.


Leggi anche: Pace fiscale 2021, il governo punta al decreto Sostegno: dalla proroga della rottamazione ter al saldo e stralcio, fino alla cancellazione dei debiti da 5mila euro

La bevanda “miracolosa”, non a caso, è uno dei cibi Sirt per eccellenza (la famosa dieta seguita dalla cantate Adele e che le ha permesso una gran perdita di peso). Il vino agisce anche sul buon umore ed alcune sostanze in esso contenute sembrano costituire uno “scaccia-depressione”.

La Wine therapy, un rituale di bellezza:

I benefici del vino non derivano solo da una sua assunzione per le vie orali. La bevanda sembra essere utilizzata anche come una beauty therapy costosissima, testata ( e tanto richiesta) da personaggi rilevanti come Julia Roberts. Il potere rigenerante potrebbe derivare dal mosto, la base costitutiva della bevanda. Sono tantissime le Spa ( specie francesi) che lo impiegano nei loro rituali di bellezza.

Una vera chicca che ha portato anche molti produttori di cosmetici alla produzione di creme a base di vino. Insomma quella del vino è certamente una traduzione che si coniuga perfettamente con un utilizzo stramente innovativo del “nettare degli dei”.