Virus killer che uccide i cani, come si trasmette la parvovirosi

La parvovirosi colpisce sopratutto i cuccioli di cani con l’età compresa tra 6 settimane e sei mesi. Ecco tutto quello che devi sapere al riguardo

La parvovirosi canina conosciuta anche come gastroenterite virale è una patologia di origine virale che colpisce i cani, soprattutto i cuccioli. È causata dal parvovirus, un virus estremamente contagioso e particolarmente resistente, soprattutto negli ambienti esterni, che può causare miocardite o gastroenterite.

Parvovirosi canina

Gli studi hanno dimostrato che se i cuccioli non sono stati vaccinati, le probabilità di contrarre la parvovirosi sono molto alte e il tasso di morbilità è del 100%.

Da un punto di vista statistico, quando un cane contrae questo orribile virus chiamato parvovirosi, le probabilità di guarigione sono piuttosto basse. Ma se il vostro cucciolo è stato vaccinato contro la parvovirosi, può comunque contrarre il virus? Normalmente, no. Se l’immunizzazione è stata eseguita correttamente, il cane non può più contrarre il virus. Però, attenzione! Se il vaccino non è stato tenuto in un ambiente adeguato, se non è stato eseguito dopo una sverminazione oppure non è stata proprio fatta la sverminazione, ci sono alte probabilità che il vaccino non sia affatto efficace.

Parvovirosi: come si manifesta sintomi e trasmissione

Generalmente, la malattia è causata da cani che non sono stati vaccinati o virus che non sono stati adeguatamente immunizzati. L’infezione da parvovirus canino può colpire i cani a qualsiasi età, ma i più sensibili sono i cuccioli da 6 settimane a 6 mesi.

La parvovirosi è una malattia virale molto contagiosa che si diffonde da cane a cane attraverso il contatto diretto o indiretto con le feci infette. I cani ingeriscono il virus che è presente un po’ ovunque, anche se il primo posto restano le feci dei cani infetti.

Il virus, può essere trasportato in giro, sotto le nostre scarpe, sulle zampe o il pelo dei nostri amici a quattro zampe.

La malattia ha un periodo di incubazione tra 7 e 14 giorni.

Quando i cani vengono colpiti da questa terribile malattia, all’ improvviso si presentano i seguenti sintomi: vomito, inappetenza, il cane è molto abbattuto e ha scarichi di diarrea frequenti che hanno un odore molto pungente. Inoltre, le feci hanno un aspetto muco-sanguigno. Nel giro di pochissimo tempo il cane si disidrata completamente, e a quel punto la morte è veloce.

L’animale con diagnosi positiva dovrebbe essere messo di urgenza in isolamento e sottoposto a trattamento immediatamente.

Se il cane ha contratto la parvovirosi, e sopravvive dopo la cura può avere problemi di cuore e complicanze circolatorie per tutta la vita.

Si tratta di una malattia con un tasso di mortalità molto alto, bisogna sapere che la malattia può essere trasmessa anche dalla madre, quando il cucciolo si trova ancora nella pancia e in questo caso il virus colpisce i muscoli del cuore e l’immunità degli animali giovani non è abbastanza forte da combattere. Di conseguenza, la morte è imminente.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.