Vitamina D: bisogna fare una scorta d’estate per poter affrontare l’inverno

-
20/04/2019

Importante accumulare vitamina D d’estate per superare l’inverno, ecco perché e come fare.

Vitamina D: bisogna fare una scorta d’estate per poter affrontare l’inverno

Sempre più italiani hanno un livello minimo di Vitamina D, quasi il 70 per cento, con gravi rischio di osteoporosi. Il più delle volte si ricorre ai farmaci per stabilizzare il valore nel sangue. Non tutti sanno che basta esporsi al sole, la frase “farsi baciare dal sole” è molto vera in questi casi, perché è il sole che vi farà mantenere in salute le vostre ossa, e esporsi al sole quotidianamente vi farà sperare l’inverno senza problemi, la scorta estiva sarà sufficiente a superare il freddo inverno.

Vitamina D: una giusta esposizione al sole

L’esposizione al sole serve al nostro corpo ad assorbire la vitamina D contribuisce alla fissazione del calcio nelle ossa, rendendoli più forti e robuste, ed evitare così spiacevoli e dolorose fratture. E’ possibile esporsi al sole con tutte le cautele per evitare scottature.

La dosa minima

La dose minima si divide in due fasce riguardante l’età del soggetto. Fino a cinquanta anni la dosa consigliata giornaliera è di 0,4 – 0,8 grammi. Dai cinquanta anni in su la quantità deve essere 1 grammo.

Come sapere il livello nel sangue

Per sapere se si ha una mancanza di vitamina D basta fare un semplice esame del sangue.