Salvini bacchetta il presidente della Bce, per Bruxelles meno tasse. Apre verso il Pd: “Si al governo politico o voto”

Salvini disponibile con Il Pd: “Apre una via d’uscita per Il Paese. Pronto per un governo politico, caso contrario la parola toccherà al popolo.

Matteo Salvini, Leader della Lega definisce una strada lineare, le sue parole sono rivolte nella conferma che non è previsto nessun accordo al vertice, nessun inciucio, pronto per rispettare il programma elettorale. Convalidando il principio per cui il prossimo governo, sarà votato al futuro, dovrà agire in relazione ai programmi. Di base dovrà essere un governo politico, nessuna via di mezzo è accettabile, altrimenti si è pronti al voto. In questo caso, toccherà ancora una volta “la voce” al popolo, “niente pastrocchi”.

Salvini durante la conferenza stampa

La conferenza stampa tenutasi nella prima assemblea dei parlamentari eletti della Lega, convocata alle Stelline di Milano, nel compimento del 45esimo compleanno del Leader, dove si dice pronto a “incontrare e capire “.

Disponibile per i dem, chiarendo: “Se tutti dicono che al centro c’è il lavoro, su questo il nostro programma ha proposte concrete e realizzabili”.

I dem replicano parlando del senso di responsabilità, il loro è rivolto all’opposizione. I vincitori delle elezioni che hanno ricevuto il mandato dagli elettori devono farsi carico del peso che si sono assunti, con la consapevolezza di farsi rispettare un obbligo.

Secondo quanto riportato dalla “Repubblica“, le accuse vero la Lega non mancano tanto, che Ettore Rosato, afferma: “la Lega non si nasconda dietro a pretesti, costruisca le condizioni per un governo con chi ha i suoi stessi programmi e toni”.

Nascerà il “feeling” tra Salvini e M5s?

Dal canto suo Matteo Salvini, mette a tacere ogni possibile pensiero che possa precludere un probabile anche simbolico accordo con il M5s. Il tema del movimento sul reddito di cittadinanza, non rientra nei programmi del Leader della Lega. Di certo, non è pronto a elargire soldi per chi sta a casa.

In quanto all’economia del Paese, Salvini si dice pronto ad avviare un duello con Bruxelles. Al momento, le forze sono concentrate sui lavori di preparazione, poiché entro il mese di aprile, indipendentemente quale sia il governo che si formerà, si dovrà discutere una manovra economica.

A questo punto, il tono di Salvini, diventa forte e irruento. Se Bruxelles reclama una manovra con più tasse, esibiremo un provvedimento economico fondato sull’abbattimento delle stesse. Bruxelles non potrà che gioire di un Paese che cresce.

Salvini bacchetta il presidente Bce

Senza giri di parole il leader della Lega, lancia frecce insidiose al presidente Bce. Il quale, aveva dichiarato l’euro come una moneta irreversibile. “D’irreversibile c’è solo la morte, – afferma Salvini – altre cose irreversibili non ne conosco. Se questa moneta non funziona si può mettere in discussione”.

Articoli correlati:

Matteo Salvini: “No Coalizioni Strane. Ora Parte Il Governo Con Il Centrodestra”

Di Maio Cavalca Le Onde Della Terza Repubblica, Salvini Pronto A Governare, Il Pd Sconfitto

Renzi: “Lascia La Guida Del Pd, Sarà All’opposizione. Chi Ha Idee Diverse Parli Ora”

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein