Sanremo 2019: terza serata, gli altri 12 artisti

Festival di Sanremo 2019, sessantanovesima edizione, terza serata con gl’altri 12 cantanti e tanti ospiti, analisi nel dettaglio.

ORE 20:51 Inizia la terza serata del Festival di Sanremo, edizione numero 69. Si inizia con un brano di Claudio Baglioni accompagnato dal balletto del Festival. Dopo aver cantato e ballato vengono chiamati sul palco Virginia Raffaele e Claudio Bisio. Dopo aver spiegato il regolamento in modo simpatico e scherzoso, si passa alla gara.

Il primo concorrente in gara è Mahmood con “Soldi”. Si passa al secondo artista, Enrico Nigiotti che canta “Nonno Hollywood”, canzone dedicata al nonno.

La prima interruzione è fatta per far cantare Virginia Raffaele, e lo fa in modo divertente dimostrando anche tutta la sua bravura.

E’ il momento del primo ospite, è venuto a Sanremo per festeggiare i suoi 40 anni di carriera e dichiarando che il suo miglior disco è stato “Sotto il segno dei pesci”. Lui è Antonello Venditti e si accinge a cantarla dal vivo sul palco dell’Ariston. Dopo la sua esibizione solitaria, si incontra con Claudio Baglioni. Sul palco vengono messi due pianoforti, uno bianco e uno nero. Baglioni prende il pianoforte bianco, Venditti il nero, doveroso è il duetto tra loro.

Si torna alla gara, la terza concorrente è Anna Tatangelo che canta “Le nostre anime di notte”. Il quarto concorrente è colui che ha vinto Sanremo giovani l’anno scorso, stiamo parlando di Ultimo, canta “I tuoi particolari”.

Festival-Sanremo-2019

Dopo la pubblicità un’altro break. Sul palco arrivano Bisio e la Raffaele, e in omaggio a Sergio Endrigo iniziano a cantare “Ci vuole un fiore”. Questa esibizione poteva e doveva essere una cosa seria e invece diventa una pagliacciata.

Si torna, meno male, ai concorrenti, il quinto è Francesco Renga con “Aspetto che torni”. Il sesto concorrente porta una canzone che parla di una violenza domestica, lui è Irama, canta “La ragazza con il cuore di latta”.

E’ il momento di un’ospite super, è la prima volta che sale sul palco dell’Ariston e festeggia i suoi primi 10 anni di carriera, lei è un’icona della canzone italiana, stiamo parlando di Alessandra Amoroso che canta il suo ultimo lavoro “Dalla tua parte”. Dopo essersi esibita da sola viene raggiunta dal direttore artistico e viene invitata a cantare con lui una canzone del 1965 che fu cantata sul palco dell’Ariston da Pino Donaggio e che poi diventò famosa in tutto il Mondo sia in lingua italiana che in lingua inglese, fu cantata pure da Elvis Presley, “Io che non vivo senza te”.

Mentre Virginia Raffaele fa finta di presentare il prossimo concorrente, entra Ornella Vanoni che improvvisa un siparietto con la Raffaele facendo finta di essere smemorata. La Vanoni e la Raffaele cantano una canzone e, finalmente passano a presentare il prossimo artista, il settimo, stiamo parlando di Patty Pravo con Briga, cantano “Un po’ come la vita”. L’ottavo concorrente è Simone Cristicchi che canta “Abbi cura di me”. Si passa al nono concorrente, sono i Boomdabash che cantano “Per un milione”.

E’ la volta di due ospiti, decidono di unire le voci, hanno fatto un disco e faranno pure un Tour insieme, stiamo parlando di Raf con Umberto Tozzi. I due artisti si cimentano a cantare delle loro canzoni e devo dire, con risultati poco brillanti. Dopo la loro esibizione arrivano sul palco Baglioni, Bisio, Raffaele, e tutti insieme cantano “Gente di mare”.

Si torna ai concorrenti, il decimo è Motta, canta “Dov’è l’Italia”. I concorrenti numero undici sono i The Zen Circus con “L’amore è una dittatura”.

Ora è il momento della comicità, Bisio chiama sul palco Paolo Cevoli che interpreta il personaggio dell’assessore Palmiro Cangini.

Gli ultimi concorrenti della serata, i numero dodici, sono Nino D’Angelo e Livio Cori con la canzone “Un’altra luce”, eccellente interpretazione.

Dopo la pubblicità ecco presentarsi sul palco dell’Ariston, Fabio Rovazzi, prima scherza con Bisio e poi canta. Ma il suo è uno show, si presenta come sostituto del direttore artistico, diverte il pubblico, canta benissimo, è la novità positiva di questo Festival. Lo raggiungono sul palco prima Claudio Baglioni, che canta con lui, poi fa pure una breve apparizione Fausto Leali.

Claudio Baglioni ora dedica questa parte a Mimì Bertè, ovvero Mia Martini. Ha scritto per lei quattro canzoni e adesso mettendosi a pianoforte suona, e dando un foglietto a Virginia Raffaele, gli chiede  di leggerlo mentre lui suona, è toccante, appartiene ad un brano, “Oltre la collina”. Per omaggiare Mia Martini viene chiamata sul palco da Virginia Raffaele, Serena Rossi che interpreta in modo impeccabile, da brividi, una canzone di Mia Martini accompagnata da Claudio Baglioni prima con il pianoforte, poi a voce, è un tripudio. Serena Rossi sarà la protagonista di un film dedicato a Mia Martini che sarà trasmesso dalla rai prossimamente, interpreterà proprio Mia Martini e sarà un po’ la sua storia, la sua vita.

Dopo la pubblicità Claudio Baglioni si trova sul palco con la sua chitarra, e prima si incontra con Rocco Papaleo e poi si cimenta a cantare una sua canzone. Irrompono sul palco Bisio e la Raffaele e dichiarano chiuso il televoto.

Dopo il collegamento con il dopo festival arriva finalmente il momento delle classifiche provvisorie, blu, giallo e rosso, che saranno scritte in ordine alfabetico.

BLU: Simone Cristicchi, Irama, Mahmood, Ultimo

GIALLO: Motta, Enrico Nigiotti, Franceso Renga, The Zen Circus

ROSSO: Boomdabash, Nino D’Angelo e Livio Cori, Patty Pravo e Briga, Anna Tatangelo.

 

Sanremo 2019: seconda serata, esibizione 12 artisti

Sanremo 2019: la prima serata, cantano tutti

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062