Sapete riconoscere i sintomi della prostata? Molti non li sanno riconoscere, ma molti si rifiutano

La prostata è un problema che può colpire gli uomini già a partire dai 40 anni, chi ne è affetto spesso non sa riconoscerli.

La prostata è un problema che può colpire gli uomini già a partire dai 40 anni, chi ne è affetto spesso non sa riconoscerli, ma a volte anche quello che sa di avere un problema di prostata, tende a nasconderlo e non affrontarlo. Per individuare se si ha problemi di prostata, in molti si pensa che una volta fatto le analisi del sangue, e avere un valore PSA buono, è tutto a posto. Non è così, dopo i 40 anni si consiglia, almeno una volta all’anno di andare da uno specialista, una prostata non infiammata, ma deformata, da un PSA buono, ma si va incontro ad altri problemi, a volte anche gravi, è meglio riconoscerli quanto prima.

Sintomi, come riconoscerli

I sintomi della prostata ingrossata non si riconoscono subito, colpisce il 50% degli uomini dopo i 50 anni, anche prima, e solo il 38% riesce ad individuare di soffrire di ipertrofia prostatica, lo dice uno studio fatto. Sono stati presi in esame più di 3000 soggetti maschi con età appena superiore ai 50 anni. I risultati hanno portato a conoscere quanto sbagliate siano le convinzioni in materia di prostata, per sintomi e molti aspetti, e di conseguenza si capisce che non viene fatta sufficiente prevenzione.

Le campagne di prevenzione dovrebbero essere più presenti in quanto stiamo parlando di problematiche di salute abbastanza importanti che se scoperte subito si possono curare, ma se prese in ritardo possono portare a gravi conseguenze. Iniziamo a dire che una prostata sana è una ghiandola, la possiamo paragonare ad una noce, il suo compito principale è quella di produrre liquido prostatico che serve a trasportare il seme maschile.

L’ingrossamento porta a dei problemi che possono essere arginati con possibilità di esito positivo, con diagnosi e trattamenti precoci. I motivi dell’ingrossamento della prostata, non sono ancora noti, determinante l’età dovuta ai cambiamenti di ormoni. I sintomi principali di questa patologia, sono di dolore o bruciore durante la minzione, necessità impellente di urinarie spesso e specialmente di notte, e forse quello più da tenere sotto osservazione consultando un dottore specialista, è la lentezza e la poca velocità di quando si minziona. Uomini, non sottovalutate il problema, fate dei controlli, il non curarsi e rimandare sempre vi porterà a problemi molto più grandi che vi segneranno fino alla vostra fine.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp