Scadenze dicembre 2019: le date da ricordare per il contribuente

Scadenze dicembre 2019: le date sono il 2 e il 16 che il contribuente deve prestare più attenzione, in entrambe scadono imposte molto importanti

I contribuenti attendono l’ultimo mese dell’anno pensando di godersi le feste natalizie, ma purtroppo questo è anche il mese in cui cadono la maggior parte delle scadenze delle imposte. Infatti dal 2 al 16 dicembre i contribuenti dovranno mettere mano alle loro tasche e pagare tutto ciò che è dovuto.

Scadenze del 2 dicembre

Il 2 dicembre quest’anno è pieno di scadenze, poiché si è riversata in questa data anche tutte le scadenze del 30 novembre che cade di sabato, quindi si dovrà pagare tutto nel primo giorno lavorativo utile, che è il 2 dicembre.

Il 2 dicembre scade:

  • l’invio telematico dei modelli dei Redditi e della dichiarazione Irap;
  • versare la liquidazione trimestrale dell’IVA;
  • pagare il secondo acconto delle imposte dirette: Irpef, Ires, Irap;
  • scade anche la rata di rottamazione del saldo e stralcio, ma è stata posticipata al 9 dicembre;
  • il secondo acconto dell’Imposta sostitutiva delle partite Iva a regime forfettario;
  • acconto del 50% dei contributi alla cassa previdenziale da parte dei professionisti.

Si prevede che lo Stato per il 2 dicembre incasserà 28 miliardi di euro.

Cosa scade il 16 dicembre?

Il 16 dicembre scade:

  • l’Imu e la Tasi, le classiche tasse sulla casa.

I proprietari di seconde case, case di lusso, immobili commerciali, terreni edificabili devono pagare l’Imu e la Tasi. Quest’ultima è una tassa comunale al sostegno dei servizi che presta il comune, dall’illuminazione pubblica alla manutenzione delle strade.

Con molta probabilità queste due imposte per l’anno prossimo verranno fuse in un’unica sola imposta, abolendo la Tasi.

Leggi anche:

IMU 2019: quando si paga sulla prima casa, ecco le novità

Imu e Tasi: ecco i casi in cui si paga anche su abitazioni principali

Proroga imposte 2019: nuovi criteri di rateizzazione per le imposte Irap e Iva

Secondo acconto imposte del 90% con scadenza il 2 dicembre, possibile la rideterminazione

In busta paga di dicembre, ci sarà il conguaglio IRPEF, che cos’è?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.