Scadenze fiscali aprile 2019: dichiarazione IVA, Intra, Spesometro, Esterometro e Rottamazione

Aprile 2019 un mese ricco di scadenze fiscali, da bollino rosso il giorno 30 con dichiarazione IVA, Spesometro, Esterometro, Rottamazione Ter, Saldo e stralcio.

Scadenze fiscale aprile 2019, il giorno 30 aprile è ricco di scadenze, da bollino rosso. Analizziamo tutti gli adempimenti di questo mese.

Scadenze fiscali 1 aprile 2019

CU 2019: Consegna agli interessati: consegna agli interessati della Certificazione Unica (c.d. CU 2019) contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2018

CUPE: Consegna agli interessati: consegna agli interessati della “Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti” e delle ritenute effettuate nel 2018 (c.d. CUPE)

Intra: Enti non commerciali di cui all’art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e produttori agricoli di cui all’art. 34, sesto comma, dello stesso D.P.R. n. 633/1972 N.B. Sono tenuti a quest’adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d’imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell’esercizio di attività non commerciali. Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi IVA e dagli agricoltori esonerati (Modello INTRA 12)

Modalità: Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando i canali Fisconline o Entratel

Scadenze fiscali 10 aprile: LIPE 4° trimeste 2018

Obbligati i soggetti passivi dell’Imposta sul Valore Aggiunto (IVA).

Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel quarto trimestre solare del 2018, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”

Modalità: Esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, seguendo le modalità descritte nell’allegato al Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 27 marzo 2017 denominato “Modalità di trasmissione dati”

Obbligati alla presentazione:

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali
  • Società di persone, società semplici, Snc, Sas, Studi Associati
  • Società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società
  • Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, società fiduciarie
  • Enti che non svolgono attività commerciali
  • Organi e amministrazioni dello Stato
  • Altri soggetti

Scadenze fiscali 15 aprile: adempimenti contabili soggetti IVA

Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente.

Esercenti commercio al minuto e soggetti della grande distribuzione: Registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente

ASD, Pro-loco e altre associazioni: adempimenti contabili: Dette associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente.

Scadenze fiscali 16 aprile: Sostituti d’imposta =  versamento ritenute operate nel mese precedente

  • Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su premi e vincite corrisposti o maturati nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valute corrisposti o maturati nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente
  • Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente

Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente:  contribuenti Iva mensili

Modalità: Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato

Codici Tributo: 6003 – Versamento Iva mensile marzo

Scadenze fiscali: 26 aprile 2019: modello Intrastat

Operatori intracomunitari con obbligo mensile: presentazione INTRASTAT

Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE

Operatori intracomunitari con obbligo trimestrale: presentazione INTRASTAT

Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel primo trimestre del 2019 nei confronti di soggetti UE

Scadenze fiscali: 30 aprile 2019

Dichiarazione IVA 2019 relativa all’anno d’imposta 2018, obbligo per i contribuenti esercenti attività d’impresa ovvero attività artistiche o professionali titolari di partita IV.

Modalità: Esclusivamente in via telematica, direttamente (dai contribuente abilitati ai servizi telematici Entratelo o Fiscoline) o tramite intermediari abilitati, utilizzando le specifiche tecniche contenute nell’ALLEGATO A al Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 30 gennaio 2019 prot. n. 23564

Spesometro per il secondo semestre 2018: comunicazione dei dati fatture emesse e ricevute

Esterometro per il mese di gennaio 2019: comunicazione delle cessioni di beni e prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato

Rottamazione e saldo e stralcio cartelle: scadenza 30 aprile 2019

Saldo e stralcio: Per aderire al “Saldo e stralcio” è necessario presentare, entro il 30 aprile 2019, l’apposita dichiarazione di adesione.

Rottamazione ter: Per aderire alla Definizione agevolata 2018 è necessario presentare, entro il 30 aprile 2019, l’apposita dichiarazione di adesione. Per farlo, puoi scegliere tra diverse modalità: online, tramite PEC e allo sportello.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”