Telescopio cinese gigante si unisce alla ricerca di segnali radio alieni

-
11/12/2019

La ricerca di segnali generati da extraterrestri intelligenti sarà uno degli obiettivi primari del nuovo telescopio sferico ad apertura a cinquecento metri in Cina

Telescopio cinese gigante si unisce alla ricerca di segnali radio alieni

Il più grande radiotelescopio piatto unico al mondo – il telescopio sferico ad apertura a cinquecento metri (FAST) nel sud della Cina – sta per iniziare a funzionare dopo oltre tre anni di test e messa in servizio. Mentre le prove si sono concentrate sulla rilevazione di stelle di neutroni, uno degli obiettivi durante la vita operativa del telescopio sarà la ricerca di segnali generati da extraterrestri intelligenti. Dato che i funzionari cinesi affermano che “FAST” è già tre volte più sensibile dell’osservatorio di Arecibo a Puerto Rico, il secondo più grande telescopio a piatto unico al mondo, ci aspettiamo sicuramente nuove scoperte.

Il più grande radiotelescopio piatto unico al mondo cercherà segnali generati da extraterrestri intelligenti

Naturalmente non sappiamo se il telescopio gigante rileverà segni della tecnologia extraterrestre. Ma ci piacerebbe avere una spiegazione per quello che è stato chiamato il Grande Silenzio, noto anche come Paradosso di Fermi: se c’è vita intelligente là fuori, perché non ne vediamo alcuna prova? Ci sono molte risposte possibili, inclusa l’idea che viviamo in una specie di riserva naturale designata, o zoo. Oppure, se vi piace Star Trek, forse gli alieni stanno semplicemente cercando di non interferire con la vita sulla Terra.

Il problema con molti cosiddetti incontri alieni è che le affermazioni si basano su rapporti di testimoni oculari che non sono sempre affidabili. Se è vero che gli scienziati a volte liquidano troppo facilmente tali resoconti, la verità di fondo è che qualsiasi indagine scientifica deve essere basata, per loro stessa natura, su esperimenti e riproducibilità. E quando si tratta di visite aliene, tali standard possono essere difficili o impossibili da applicare.


Leggi anche: Canone RAI, per chi evade multa da 600 euro e rischio carcere

La credibilità dei rapporti sugli UFO non è aiutata dal fatto che il 99 percento di essi può essere facilmente spiegato come fenomeno naturali. Altri sono falsi. Per quanto riguarda il resto dell’uno percento, alcuni eventi sono ostinatamente difficili da spiegare, motivo per cui il governo ha indagato a lungo sugli UFO. Non che gli investigatori abbiano rivelato prove di alieni. Fenomeni atmosferici come gli sprite – che producono lampi danzanti di luce intensa quando i fulmini eccitano il campo elettrico sopra una tempesta – vengono ancora scambiati abitualmente per UFO.

Anche se i metodi scientifici standard hanno difficoltà a valutare questo tipo di fenomeno, non dovremmo stigmatizzare la ricerca. Da un punto di vista pratico, la scienza potrebbe essere più adatta all’analisi di artefatti alieni o possibili oggetti alieni nello spazio, come il recente dibattito sull’asteroide interstellare Oumuamua. Man mano che i nostri osservatori migliorano e migliori telescopi come FAST entreranno in funzione, potremmo trovarci con molti altri misteri simili da risolvere.

Ti potrebbe interessare: UFO: alcuni ufficiali della marina americana costretti a cancellare prove sugli UFO