Sconto Tari per coronavirus: il virus abbatte tutte le tasse, le ultime novità

Riduzione e sospensione tassa rifiuti (TARI) per tutti da parte dei comuni e per le nuove attività azzeramento delle tasse e del canone, le ultime novità.

Il virus abbatte la tassa rifiuti (TARI), a chiarirlo una nota dell’IFEL del 24 aprile precisando che i Comuni possono concedere direttamente riduzione della Tari alle attività commerciali colpite dalla pandemia da coronavirus. La riduzione può essere applicata dai comuni anche se non è prevista dalla legge. Il tutto dipende  dai comuni che hanno deciso di concedere riduzioni della Tassa rifiuti per la minore produzione di rifiuti e il calo delle utenze non domestiche, in base alle disposizioni di chiudere la maggior parte delle attività per evitare la diffusione e il contagio da Covid-19.

Sconto TARI per tutti 

La riduzione della TARI in prima fase era stata prevista solo per le attività commerciale, ma potrebbe ricadere su tutta la collettività dei contribuenti, la normativa chiarisce che devono comunque essere coperti i costi del servizio. Questo significa che se un contribuente non paga o paga di meno, ve ne sono altri che devono sostenere il mancato introito.

Azzeramento delle tasse e canoni di locazione

Questa non è l’unica misura in atto, l’emergenza sanitaria in corso, ha creato una crisi in tutte le attività a livelli mai visti. A soffrire maggiormente, sono i contribuenti che hanno dovuto abbassare la serranda e hanno avuto un azzeramento del fatturato. Allo studio la possibilità per questi contribuenti di azzerare le tasse e canoni. Sulla Tari gli sconti e le sospensioni delle cartelle arriveranno a breve direttamente dai comuni.

La sospensione delle cartelle di pagamento tassa rifiuto

Due giorni fa abbiamo trattato il caso di chi non riceve l’avviso di pagamento TARI e non paga la tassa. Una recente sentenza del Ctp di Parma ha stabilito che chi non paga alla scadenza è soggetto all’applicazione della sanzione del 30 per cento; questo perchè la tassa rifiuti avviene su autoliquidazione da parte del contribuente e non d’ufficio. L’avviso di pagamento che arriva dal Comune è solo una formalità per ricordare il pagamento al contribuente. 

Per approfondire quest’argomento: Multa Tari con sanzione al 30%, anche se non è arrivata la bolletta, le ultime news


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”