Scuola: anno scolastico 2020/2021 inizia il 21 settembre dopo i recuperi

Le lezioni del futuro anno scolastico 2020/2021 potrebbero iniziare il 21 settembre dopo 3 settimane di recupero che inizieranno il 1° del mese.

Come abbiamo detto in precedenza, per quanto riguarda la scuola si pensa già al futuro e al nuovo anno scolastico che inizierà a settembre. Come sappiamo, tutti gli studenti che alla fine dell’attuale anno scolastico in corso avranno ricevuto uno o più debiti potranno recuperarli dal 1° settembre 2020. Questo è quanto stato detto nel Decreto Scuola, approvato il 6 aprile 2020 e largamente anticipato nei giorni che lo precedevano. A detta del Messaggero, il recupero dei debiti dovrebbe durare ben 3 settimane, così da permettere l’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico in data 21 settembre per tutte le regioni.

Scuola, le lezioni inizieranno il 21 settembre dopo 3 settimane dedicate ai recuperi

Come sappiamo la fatidica date spartiacque che dovrebbe segnare il ritorno a scuola risulta essere il 18 maggio 2020.

Da questa data dipende soprattutto lo svolgimento degli esami di maturità, ma anche quelli delle terze medie.

Invece, per tutti gli altri studenti delle scuole superiori che non dovranno affrontare tale esame, ma che rischiano di ricevere qualche debito scolastico, potranno recuperarlo a partire dalla settembre 2020 direttamente a scuola.

Concentriamoci adesso su come saranno svolte tali attività di recupero.

E’ compito del ministero stabilire le giuste strategie e modalità in occasione delle situazioni future di  integrazione e recupero.

Tali strategie e modalità dovranno tenere conto delle necessità degli alunni e del raggiungimento delle competenze richieste tramite i debiti assegnati dalla scuola.

Sebbene sia stata ipotizzata la data del 21 settembre come inizio delle lezioni scolastiche del nuovo anno 2020/2021, nel decreto viene detto che il Ministero dovrà decidere assieme a tutte le regioni d’Italia la vera data di inizio di tali lezioni.

Infine, questa risulta essere la siuazione a cui si potrebbe arrivare a prescindere dalla data del 18 maggio, senza tener conto, poi, delle fasi 2 e 3 della quarantena.

 

Leggi anche:

Scuola: come studiare a casa divertendosi grazie al web


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.