Scuola: approvato il Decreto Scuola a tutela dei precari

Scuola: con il Decreto Scuola il Consiglio dei ministri ha avviato all’assunzione di 24 mila docenti precari e non solo, ecco le novità

È stato approvato, nella giornata di ieri, il Decreto Scuola, con cui il Consiglio dei ministri autorizza all’assunzione di 24mila docenti precari. Il provvedimento mette in atto anche altre misure, come: un concorso riservato per i direttori dei servizi generali e amministrativi; l’abolizione delle presenze con il metodo biometrico del personale scolastico; procedura semplificata per l’internalizzazione dei servizi di pulizia delle scuole; anche per gli acquisti di beni e servizi destinati alla ricerca procedure più semplici, validità per nove anni delle abilitazioni scientifiche nazionali. Anche per gli enti di ricerca si prevedono stabilizzazioni.

Scuola: le intenzioni del Governo

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Lorenzo Fioramonti ha dichiarato che con l’approvazione di questo decreto legge si dimostra quali siano le intenzioni del nuovo governo, cioè eliminare il precariato nella scuola assicurando un numero più alto possibile di cattedre a partire da settembre 2020. L’intenzione è quello di mettere al centro del Paese la scuola perché è da qui che si forma la società di una Nazione.  Il decreto-legge prevede anche una semplificazione delle procedure per gli acquisti di beni, misure per i precariati della ricerca e il rinvio della scadenza dell’abilitazione scientifica nazionale.

Anche il vice ministro all’Istruzione Anna Ascani ha detto che tale decreto servirà a normalizzare la vita delle nostre scuole, a partire dalla stabilizzazione, dal prossimo settembre, di 24 mila precari. Inoltre, verrà anche avviato il concorso ordinario che per mettere in cattedra altri 25 mila insegnanti. In questo modo oltre a migliorare la qualità di vita del corpo docente, ne trarranno vantaggi anche gli studenti e il sistema educativo. Certamente, con queste misure non si risolveranno tutti i problemi del precariato nella scuola ma sicuramente è un passo avanti.

Scuola: dal 2020 assunzioni di 24mila docenti precari, nuovo concorso

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.