Scuola, Azzolina dà novità sul ritorno a settembre

Altre novità in arrivo per la riapertura della scuola prevista a settembre, ma anche altre informazioni relative ai 4 concorsi scuola.

Una notizia scerta per la scuola è stata data questa mattina: non si ritornerà tra i banchi di scuola nella data del 18 maggio 2020. La ministra Azzolina ha così deciso ritenendo ancora troppo alto sia il numero dei morti che dei contagi, una situazione per nulla ottimale per il rientro a scuola di più di 8 milioni di studenti. Questa mattina è stata la stessa ministra a dare la notizia sulla rivista Il Corriere confermando di conseguenza il ritentro a scuola posticipato direttamente a settembre 2020. Anche su questa questione la ministra ha voluto dare maggiori informazioni.

Scuola, per il rientro di settembre la Azzolina dà maggiori informazioni

E così la scuola sicuramente riaprirà nel mese di settembre, confermando quelle ipotesi di cui già si parlava nelle scorse giornate, soprattutto avanzate dal sottosegretario del MIUR Giuseppe de Cristofaro.

Conferma che si avvale anche di nuove informazioni che la stessa ministra Azzolina ha dato sempre stamattina durante la sua intervista con Il Corriere.

Per l’appunto, il MIUR ha ben pensato di istituire una commisione apposita per la riapertura della scuola a settembre, commissionechesarà  guidata dal professor Patrizio Bianchi.

Con quest’ultimo la ministra Azzolina punta all’innovazione ed esclude il rientro settembrino a doppi turni, dato che è intenzione della ministra non voler aumentare il lavoro di tutto il personale scolastico.

C’è però un’ulteriore certezza ed è quella della didattica a distanza che potrebbe essere usata ancora per molto nel mese di settembre 2020, quando la scuola italiana dovrà riaprire.

E i concorsi scuola 2020?

Ultro tasto delicato è quella dei concorsi scuola 2020, il cui bando dovrebbe essere pubblicato a fine aprile ed il loro svolgimento dovrebbe essere a maggio.

Anche per questo argomento erano state avenzate tante ipotesi: la ministra Fabiana Dadone avave ritenuto opportuno uno svolgimento dei concorsi per via telematica .

E, addirittura, c’era anche chi come Giuseppe de Cristofaro, aveva ipotizzato ad un annullamento degli stessi almeno per quest’anno.

Ma ecco che arriva la risposta della Azzolina la quale ritiene che i concorsi scuola si faranno, dato che è l’unico modo che l’Italia ha per assumere nuovi insegnanti a settembre.

In particolare, quello straordinario rivolto ai 24 mila precari si svolgerà non appena la situazione contagi migliorerà.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.