Scuola: stipendio docenti uguale per tutti

Una proposta di legge presentata alla Camere prevede equiparazione dello stipendio tra i docenti di vario ordine e grado, ecco di cosa si tratta

Una proposta nel disegno di legge che mira all’equiparazione dello stipendio tra i docenti di vario ordine e grado, è stata presentata da Fausto Reciti, deputato del Pd, il 18 ottobre 2019 alla Camera.

Stipendio uguale per tutti i docenti

Il disegno di legge da disposizioni in tema di “trattamento economico dei docenti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado“.

Le retribuzioni degli insegnati non sono tutte uguali ma differiscono, non solo per l’anzianità di servizio, ma anche per il grado di istruzione. Le insegnanti della scuola dell’infanzia e della primaria percepiscono uno stipendio minore, anche con gli stessi anni di anzianità, di quello che percepiscono gli insegnanti delle medie e delle superiori.

La ratio del disegno di legge

Raciti sostiene che queste differenze non devono esserci e che tutto il corpo docente deve avere lo stesso stipendio. Il disegno di legge presentato in Parlamento è nato anche sotto la spinta del Comitato Funzione Docente, che vuole il riconoscimento della “Funzione Docente Unica”. Il Comitato sostiene che bisognerebbe solo attuare quanto già previsto dalla legge, secondo la quale non vi è motivo dell’esistenza della differenza di trattamento economico tra i vari gradi di insegnamento.

Applicare quanto prevede già la legge

Infatti, anche Salvo Altadonna, portavoce del Comitato, dichiara che bisogna solo mettere in atto ciò che già è previsto dalla legge, facendo riferimento all’art. 395 del D.Lgs. 16-4-1994, n. 297  «che definisce come unica la Funzione Docente, la legge 53/2003 che ha stabilito il titolo d’accesso unico all’insegnamento. A queste fonti si aggiungono le norme sul pubblico impiego e lo stesso Ccnl che solo per un patto sindacale stabilisce tabelle stipendiali differenti tra docenti di ordine di scuole diverso. Quella che si mostra dunque è una disparità di trattamento in ordine economico e di orario lavorativo tra insegnanti di diverso ordine di scuola. Già dalla legge 53/2003 questa disparità doveva essere sanata ma così non è stato».

Infine Altadonna annuncia che nel frattempo che l’iter legislativo vada avanti, verrà presentato un ricorso ai giudici del lavoro per chiedere l’equiparazione dello stipendio e la rivendicazione del pregresso a partire dall’anno 2003 o comunque per gli ultimi 10 anni.

Stipendio docenti previsti aumenti nella legge di bilancio, ecco le novità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.