Sgravi contributivi: allargata la platea delle aziende ammesse

L’Inps pubblica il messaggio sul suo portale, dove indica le nuova aziende che potranno beneficiare degli sgravi contributivi.

Con la circolare INPS 7 novembre 2019, n. 133 sono state fornite le istruzioni operative per la fruizione dello sgravio contributivo connesso ai contratti di solidarietà difensivi accompagnati da Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria ( CIGS), a favore delle imprese i cui periodi di CIGS risultavano conclusi entro il 31 marzo 2019.

Sgravi contributivi: messaggio Inps

Con il messaggio 24 aprile 2020, n. 1750 vengono ammesse alla fruizione dello stesso sgravio contributivo le imprese destinatarie dei decreti di ammissione alle riduzioni contributive i cui periodi di solidarietà si siano conclusi entro il 31 ottobre 2019. Nell’allegato 1 del messaggio è disponibile la lista delle aziende ammesse.

La procedura per il conseguimento dello sgravio deve essere attivata dal datore di lavoro. Nel messaggio vengono fornite le istruzioni per i datori che operano con il sistema UNIEMENS e le istruzioni contabili.

Fonte: Inps


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”