Sgravio contributivo agricoltori: 210 giorni di tempo per la domanda

I 2 anni di contributi gratis per chi avvia un’attività agricola devono essere richiesti entro 210 giorni dall’avvio dell’attività: ecco i chiarimenti dell’INPS sullo sgravio totale dei contributi per gli agricoltori.

Nella legge di Bilancio 2020, all’articolo 1 comma 503, è stata istituito un nuovo sgravio contributivo del 100% per chi avvia una attività agricola nel 2020. Le iscrizioni alla previdenza dell’agricoltura che danno diritto allo sgravio contributivo sono quelle effettuate dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020. Attenzione, però, per fruire dello sgravio per 2 anni è necessaria la presentazione della domanda in maniera tempestiva.

Sgravio contributivo agricoltori

Per chi avvia un’attività agricola nel corso del 2020 c’è la possibilità di fruire di un sgravio contributivo totale per 2 anni a patto che la domanda di ammissione pervenga all’INPS entro 210 giorni dall’avvio dell’attività. Scaduto il termine dei 210 giorni l’INPS non accoglierà le domande anche se il richiedente è in possesso di tutti i requisiti.

Con il messaggio INPS numero 2787 del 2020, quindi, l’istituto fissa i paletti per accedere allo sgravio.

Nel messaggio l’INPS chiarisce che l’esonero contributivo, per due anni dall’iscrizione alla gestione previdenziale dei coltivatori diretti e IAP, riguarderà soltanto chi ha avviato un’attività agricola tra il 1 gennaio ed il 31 dicembre 2020. L’INPS chiarisce che saranno accolte soltanto le domande pervenute entro i 210 giorni dalla data di comunicazione di inizio attività.

Si ricorda che lo sgravio contributivo totale che permette di avere 2 anni di contributi gratuiti è valido solo per gli under 40. Soltanto chi avvia un’attività agricola nel corso del 2020 e rientra negli under 40, quindi, ne potrà fruire.

L’INPS comunica, inoltre, che essendo lo sgravio regolato dalla norma de minimis comunitaria, lo stesso istituto provvederà al controllo del massimale stabilito. All’accettazione della domanda i richiedenti riceveranno comunicazione dall’istituto che inviterà all’accesso al cassetto previdenziale per il controllo dell’esito dell’istanza.

In caso di accettazione, poi, gli eventuali avvisi di pagamento, anche riferiti a periodi pregressi, saranno rielaborati tenendo conto dello sgravio contributivo al 100% riconosciuto.

Per approfondire invitiamo alla lettura dell’articolo di approfondimento in cui sono elencati nello specifico anche i requisiti richiesti per accedere allo sgravio contributivo totale per agricoltori: Pensioni oggi ultime news: 2 anni di contributi gratis per chi?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.