Si rifiuta di fare cacca da 40 giorni, ecco cosa rischia

Ogni quanto tempo bisogna evacuare l’intestino per non rischiare problemi di salute e cosa rischia il giovane che si rifiuta di farlo da oltre 40 giorni?

Un giovane di 24 anni, arrestato in Inghilterra con l’accusa di traffico di stupefacenti da oltre 40 giorni si rifiuta di andare in bagno per espletare le sue normali funzioni fisiologiche. Molto probabilmente il giovane ha ingerito un pacchetto contente droga e, nel tentativo di nascondere le prove, si rifiuta ostinatamente di svuotare l’intestino.

Il gasgtroenterologo Ian Lustbader spiega su Focus che l’accumulo di feci nell’intestino opuò portare a grvi problemi di salute come, ad esempio, a distensioni del colon che aumentando di dimensioni può dare luogo a una sindrome conosciuta come megacolon.

Non saono da escludere lacerazioni e lesioni del colon per la durezza del materiale contenuto nell’intestino con il passare delle settimane; nei casi più gravi il colon può invadere la gabbia toracica.

Il giovane per evitare lo stimolo di defecare, tra l’altro, si sta nutrendo pochissimo e al problema della mancata defecazione si sta aggiungendo anche i problemi di denutrizione. Non trascurabile,poi,  una possibile rottura della confezione di stupefacenti che il giovane ha ingoiato che ne provocherebbe la morte per overdose.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.