Sintomi non chiari: è gravidanza oppure sindrome pre-mestruale?

A volte i sintomi classici non bastano oppure non si presentano proprio: per capire se si è in gravidanza fate attenzione anche ad altri sintomi diversi.

La gravidanza è una grande esperienza per la donna che si sente cambiare nel profondo e soprattutto il corpo. Ma è possibile avere una gravidanza ma senza accorgersene? Sì, perché spesso e volentieri i sintomi con cui si presenta la gravidanza sono gli stessi della sindrome pre-mestruale. Certo, non tutte le donne e tutte le ragazze ne soffrono, solo alcuni soggetti, ma è bene conoscere non solo i sintomi classici, ma anche quelli più diversi, quelli che non sembrano essere legati alla gravidanza, ma invece lo sono.  Detto questo, andiamo avanti e conosciamo sia la prima tipologia di sintomi che la seconda.

Come capire se è sindrome pre-mestruale o gravidanza

Iniziando dai primi, dai sintomi classici, essi sono i seguenti:

-il seno si presenta più gonfio e teso del solito

-certi odori e sapori ti danno fastidio e potrebbero darti un po di nausea

-hai la nausea anche senza aver mangiato qualcosa di pesante o fastidioso per il tuo organismo

-sei più sensibile del solito soprattutto a livello emotivo.

C’è da fare un chiarimento, però: si può essere incinta anche senza avere nessuno di questi sintomi precoci, che molto probabilmente, invece, appariranno successivamente con il passare delle settimane.

Addirittura c’è la possibilità che i sintomi precoci di gravidanza possano mancare del tutto, ma se si sospetta una gravidanza è bene fare caso a sintomi diversi.

Non solo sintomi classici, a quali dobbiamo fare attenzione se si sospetta una gravidanza?

Non tutte le donne la presentano, ma in prossimità del ciclo c’è la possibilità di ritrovarsi alcuni sintomi della cosiddetta sindrome pre-mestruale, che somigliano a certe manifestazioni dell’inizio della gravidanza:

-labilità emotiva (sbalzi di umore molto frequenti)

-aumento dell’appetito

-ricerca di determinati cibi

-sensazione di gonfiore con tensione o aumento della ghiandola.

Forse per stare più tranquille sarebbe bene comprare un test di gravidanza e farlo, oppure fare una visita alla nostra ginecologa o al nostro ginecologo.

Leggi anche:

Farmaco pericoloso per donne in gravidanza, rischio malformazione feto, la nota AIFA


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.