Smart working: streaming e Netflix a rischio

Per agevolare lo smart working dall’intasamento della rete, sono a rischio lo streaming e Netflix

Nell’ultimo periodo, lo smart working è diventato un binario di appoggio per molte aziende e strutture lavorative di mezza Europa. Ma il rischio di intasamento della rete è alto. E l’Europa pensa a delle limitazioni per lo streaming.

Smart Working e problemi con lo streaming

La commissione europea sta considerando di imporre limitazioni allo streaming per favorire la fluidità per lo smart working, insomma per chi lavora da casa, usando una connessione internet. Cosa che sta accadendo anche per molte scuole che stanno proseguendo il programma didattico in questo modo. Insomma, la banda larga del nostro continente sta rischiando di vacillare, per un accumulo di “gente a casa” che deve usufruire della rete internet. Sembrerebbe che lo streaming subirà limitazioni notevoli, come ad esempio Netflix potrebbe passare ad una qualità SD.

Prima della pandemia, sembra che i picchi di difficoltà della rete internet avvenissero prevalentemente di sera, quasi esclusivamente nel dopo cena, ma più recentemente i problemi si stanno verificando nelle case degli europei (e in prevalenza nei paesi in affanno, come l’Italia) in diverse fasce orarie. Una scelta di limitazione di streaming che potrebbe andare a tappeto, su diverse piattaforme (difficile stabilire se quelle pirata saranno identificate e colpite in tal senso), ma che a molti utenti non piacerebbe affatto. Anche perché nei tempi della quarantena da Coronavirus, piattaforme come Netflix e altri siti streaming sono proprio la maggiore fonte di svago. Sarà una dura battaglia all’ultima connessione, tra streaming e smart working. Solo a breve scopriremo come andrà a finire.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp