Sms reddito di cittadinanza, l’Inps avvisa i beneficiare ad integrare la domanda

L’Inps ha inviato numerosi sms per avvisare i percettori del reddito e della pensione di cittadinanza per aggiornamenti, pena la decadenza.

L’Inps ha inviato numerosi sms per avvisare i percettori del reddito e della pensione di cittadinanza, con domande presentate a marzo con il vecchio modello, dell’obbligo di integrazione delle stesse. La domanda dovrà essere integrata entro il 21 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo.

Blocco del versamento sulla card del reddito di cittadinanza

Chi non procederà a integrare la documentazione richiesta per il Reddito di cittadinanza, si vedrà sospesa la prestazione, fino all’acquisizione della dichiarazione di responsabilità da aggiornare.

Quindi, se vi è arrivato il messaggio, rivolgetevi al patronato che vi ha presentato la domanda è provvedete entro il 21 ottobre ad aggiornare la pratica. 

Ti potrebbe interessare: Reddito di cittadinanza 2019: requisiti ISEE e novità 2020

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”