Soldi alle imprese: 25 mila euro subito in conto corrente fino a 6 anni senza spese

Soldi alle imprese direttamente con accredito di 25 mila euro in conto corrente in meno di una settimana, ecco chi ci è riuscito.

I soldi alle imprese subito accreditati su conto corrente per 25mila euro senza scartoffie ma con una semplice domanda è una realtà. Inoltre, a tassi bassissimi si parla dell’ 1,41% e soprattuto senza spese di istruttoria. Molti le imprese che ne hanno fatto richiesta e hanno ottenuto nel giro di una settimana l’accredito sul conto corrente. 

Soldi alle imprese: massimo in una settimana accredito diretto in conto corrente

Ho seguito personalmente l’iter dall‘ingresso della misura alla compilazione del modulo e l’inoltro tramite una semplice email con il documento di riconoscimento del richiedente. In meno di una settimana, la banca ha chiamato l’interessato a firmare e nella stessa giornata sono risultati disponibili i soldi sul conto corrente. Una boccata di ossigeno per questa società di trasporti che per l’emergenza Covid-19 è stata costretta a chiudere e mettere i lavoratori in cassa integrazione.

Grosse difficoltà e il blocco dei fornitori

La società con la chiusura dell’attività si è trovata in grosse difficoltà, con i conti ormai in rosso e al limite dello scoperto. Inoltre, alla riapertura non aveva più credito con i fornitori che chiedevano il pagamento per poter concedere ulteriori servizi. I 25 mila euro appena arrivati sul conto corrente sono finiti in meno di un’ora, il tempo di fare due bonifici e mettere in moto la macchina burocratica, avvisare i fornitori dei pagamenti e ripartire di nuovo con la speranza di lavorare e guadagnare e arrivare alla fine del mese, sicuramente di nuovo con le banche al limite ma almeno con qualche credito da riscuotere.

L’UBI banca: eccellenza, rapidità e professionalità

La banca a cui si è rivolto il nostro assistito è l’UBI banca, che ha fornito un servizio di eccellenza, rapidità e professionalità. 

Da dire che non tutti sono stati così fortunati, chi nel 2018 ha presentato un bilancio senza utili si è trovato in difficoltà. In questo caso, è  possibile depositare il bilancio 2019 e rifare la domanda o integrarla con un’autocertificazione. La soluzione c’è dipende molto anche dalle banche. 

L’Associazione italiana dei dottori commercialisti (Aidc) giorni fa ha pubblicato un’indagine su tutto il territorio nazionale per i soldi alle imprese fino  a 25 mila euro che le banche devono accreditare direttamente alle partita Iva e imprese che ne fanno richiesta. Secondo quanto emerge dall’indagine, sono state molte le segnalazioni dei contribuenti in merito ad anomalie dei comportamenti degli istituti di credito. 

Sia per gli imprenditori che per i lavoratori non è stato facile districarsi nella burocrazia documentale richiesta dalle banche, anche perché ogni istituto ha richiesto una documentazione diversa creando non poche difficoltà ai richiedenti il finanziamento fino a 25.000 euro per poter riattivare la propria attività. 

La nostra esperienza è stata positiva e il sistema cliente/banca (UBI banca) ha funzionato in modo impeccabile. Quindi, se avete più conti correnti, informatevi qual è la banca che concede il prestito come da normativa in meno di una settimana. 

Va precisato che i finanziamento di 25 mila euro alle imprese, è senza costi, quindi non verranno addebitati costi di istruttoria, interessi a tasso agevolato e a totale garanzia dello Stato, inoltre i soldi potranno essere restituiti in 6 anni.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”