Sondaggi elettorali: risale il M5S ma resta molto indietro, Meloni inarrestabile

Ecco i dati divulgati dall’istituto Ixè nella trasmissione #cartabianca del 7 gennaio, che rilevano anche la fiducia nei leader politici.

Dopo le feste natalizie, tornano i sondaggi politici inerenti le intenzioni di voto a livello nazionale, indicazioni importanti se si tiene conto che il 26 gennaio 2020, si vota per le Regionali in Emilia Romagna. Ecco i dati divulgati dall’istituto Ixè nella trasmissione #cartabianca del 7 gennaio, che rilevano anche la fiducia nei leader politici.

Lega saldamente in testa ma ancora in calo

La Lega è ampiamente il primo partito italiano, seppur in calo rispetto all’ultima rilevazione 2019 dello 0,4%, viene stimato al 29,5%, ancora in vantaggio di ben 9,5 punti percentuali sul PD che insegue al 20% e che registra a sua volta, un calo dello 0,2%. Guadagna 2 decimi il M5S che resta decisamente attardato al 16,2%. Cresce il resto del Centrodestra con Fratelli d’Italia stimato al 10,7% e in rialzo di 2 decimi; guadagna lo 0,3% e sale al 7,3% Forza Italia.

Renzi al palo ma deludono tutti i nuovi partiti

Da considerare tra i piccoli partiti se guardiamo ai consensi indicati in questo sondaggio Ixè, il partito di Renzi, Italia viva resta bloccato al 3,6%, non è certamente il risultato auspicato dall’ex Presidente del Consiglio ed ex Segretario del PD da cui si è staccato. Non va meglio alle nuove forze politiche nate l’anno scorso. Azione di Calenda è stimato all’1,3% e Cambiamo di Toti all’1,0%, per il momento i dati raccontano di un grande flop. Tornando ai consensi di partiti minori, La Sinistra è al 3,0%, +Europa al 2,3%, Europa Verde all’1,3%. La somma degli indecisi e astenuti è quantificato al 35%.

Fiducia nei leader politici

Viene escluso da questa speciale classifica il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, visto che si parla solo di leader di partito. L’attuale Premier Conte è indicato nettamente in testa dal sondaggio Ixè al 40%, anche se in calo. Continua l’ascesa di partito e personale di Giorgia Meloni che arriva al 33% scavalcando Salvini, fermo al 32%. In calo Zingaretti al 26%, risale Di Maio al 23%, scende al 19% Berlusconi, cresce Renzi al 13%.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp