Sondaggi politici elettorali Ipsos: Di Maio e Renzi bocciati, Salvini promosso?

Dalla pagella d’Ipsos premiata la coerenza, la responsabilità politica di Salvini. Bacchettati Renzi e Di Maio.

Sondaggi politici elettorali la pagella d’Ipsos. L’illogicità di questo quadro politico dissonante ha bocciato Matteo Renzi e Di Maio, colpevoli di non aver mostrato un temperamento forte e deciso, classificati alla voce “irresponsabili“. Questo è quello che è emerso durante un sondaggio a campione promosso da Ipsos. Un esame di cosa pensano gli italiani trapelato dalla puntata Di Martedì su La 7. Da Nando Pagnoncelli amministratore della Nando è arrivato il sondaggio sull’operato degli esponenti del M5S, Lega, PD, Forza Italia, dal giorno successivo alle urne fino a oggi.  Dal risultato è emerso che gli elettori hanno giudicato negativamente la condotta di Renzi segretario del Pd, sia Di Maio leader del M5S.

Sondaggi politici elettorali, premiata la coerenza

Il 51% delle persone intervistate ha analizzato la condotta dell’ex segretario del Pd giudicandola del tutto irresponsabile. Visto il momento delicato che sta attraversando il Paese, dove l’incertezza e alta e la consapevolezza di fare il bene per il popolo sfuma ogni giorno di più. Tale giudizio forse è scaturito dal tipo di politica istituita dal Pd dopo le lezioni, all’opposizione negando ogni squarcio d’accordo con tutti.

Dal canto suo Di Maio, da questo sondaggio non è stato premiato, circa il 44% delle persone intervistate ha penalizzato per il comportamento negativo assunto dal leader, portato avanti dal giorno dopo le elezioni fino a oggi. Finito sotto accusa per tutti i paletti posti in essere a destra e a manca, nonché la sua proposta di candidatura forzosa a premier.

In questa bella pagella, premiato dal 46% degli intervistati Matteo Salvini, considerato come il politico responsabile. Quello che emerge dall’intervista è la gratifica ricevuta dalla gente per non aver corso da solo verso il governo. Il leader del Carroccio premiato per essere il politico di “parola“, il suo comportamento non si è inclinato rompendo i rapporti con il centrodestra, per concretizzare un obbiettivo che lo ha portato alle discussioni per la creazione di un governo giallo- verde.  Non ci resta che aspettare per valutare i fatti che seguiranno. Riuscirà Matteo Salvini a mantenere la sua posizione di politico responsabile, guadagnando più consensi se il tavolo con il Di Maio si stringe? Del resto, la coerenza nel mantenere e portare aventi un progetto di programma, ripaga sempre.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein