Sondaggi politici elettorali SWG, a picco Lega e M5S, brusco calo?

Il “capitano” perde quota, il M5S affossa, i partiti minori acquistano terreno.

Sondaggi politici elettorali quello che nessuno o quasi si aspettava. Di certo, la decelerata da parte della Lega ha spiazzato un po’ tutti. Forse doveva succedere visto gli ultimi risvolti politici, il “capitano” ha subito un brusco calo di consensi tra il popolo elettorale. A dirlo è l’ultimo sondaggio posto in essere dalla SWG prodotto per il Tg di La7.

Sondaggi politici elettorali: sulla stessa barca Salvini – Di Maio

Salvini e Di Maio si sono arenati simultaneamente. Per il Movimento 5 stelle aleggiava già nell’aria il forte calo. Infatti, non era uscito bene dagli ultimi sondaggi elettorali dove teneva a fatica una quota stabile, tendente al ribasso. Forse ha pagato il conto con l’alleanza con la Lega, parte degli elettori non ha gradito la scelta verde come partener di governo.

Dal canto suo la Lega che dagli ultimi sondaggi riconquistava terreno, ora pare sia in netto calo. Seppure la soglia di percentuale raggiunta da Salvini è molto al di sopra dei risultati toccati con mano il 4 marzo, questo declino non sembra intaccare più di tanto il Carroccio, visto che non ha raggiunto comunque livelli record.

Approfittando di questi cali registrati, proprio come il famoso proverbio “quando il gatto non c’è i topi ballano” le forze politiche minori, da Fratelli d’Italia fino a Insieme ai partiti che si trovano al di sotto dell’1%. Cercano di farsi spazio tra gli elettori infilandosi per accaparrare consensi, tra il calo delle forze politiche maggiori.

Restano ferme senza alcun minima flessione Pd e Forza Italia che toccano percentuali considerate da record minimo.

Sondaggi politici elettorali: il punto mancato di Lega e M5S

Salvini e Di Maio in questo sondaggio della SWG perdono un punto ciascuno posizionandosi Lega al 32,1% e M5S al 24,5%. Facendo due conti con questo sondaggio la Lega perde circa 7 punti dalla data certa del 4 marzo, peggio per il M5S che si portata al disotto del Carroccio.

Ecco una panoramica completa del quadro politico italiano, tra chi sale e chi scende, come:

  • Pd è totalmente in fase di stallo, arenato al 19%, seppure si tratti di un flebile risultato in avanti rispetto alle ultime elezioni;
  • Forza Italia perde circa il 4,2% portandosi al 9,8%, una bella batosta in commisurazione alla data certa delle ultime elezioni;
  • Fratelli d’Italia riacquista terreno aggiudicandosi un 4,7%, si tratta di un risultato guadagnato in una sola settimana, precedentemente si parlava di una percentuale pari allo +0,9%;
  • Liberi e Uguali scendono al 2,6% perdendo circa due decimi dell’elettorato;
  • +Europa resta ferma al suo 1,8%, avanzano Insieme portandosi allo 0,7% e Civica Popolare con lo 0,5%;
  • Potere al Popolo conquista l’1,8%, mentre i partiti più piccoli afferrano un mezzo punto in più portandosi a toccare il 2,9%.

Complessivamente si tratta di un sondaggio realizzato grazie alla valutazione di circa 1500 persone, per lo sviluppo è stato utilizzato il metodo CATI-CAWI-CAMI.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein