Sondaggi poltici elettorali dopo le Elezioni in Emilia Romagna e Calabria

Nonostante il governo sembri più al sicuro dopo la vittoria di Bonaccini sulla Bergonzoni, la maggioranza vive un momento molto delicato e la sua tenuta è tutta da verificare, specialmente perchè il crollo del M5S nelle Elezioni, per non parlare di espulsioni e uscite volontarie di suoi senatori e deputati, potrebbe stravolgere gli equilibri.

Il lavoro dei sondaggisti non si ferma anche dopo il risultato del voto delle Regionali in Calabria e in Emilia Romagna. Nonostante il governo sembri più al sicuro dopo la vittoria di Bonaccini sulla Bergonzoni, la maggioranza vive un momento molto delicato e la sua tenuta è tutta da verificare, specialmente perchè il crollo del M5S nelle Elezioni, per non parlare di espulsioni e uscite volontarie di suoi senatori e deputati, potrebbe stravolgere gli equilibri. Ecco le intenzioni di voto della settimana che volge al termine.

Sondaggi elettorali: Fratelli d’Italia avvicina il M5S

Chi l’avrebbe mai detto che a dopo 23 mesi dalle Elezioni Politiche del 2018 che videro il M5S primo partito italiano con quasi il 33% dei voti e Fratelli d’Italia poco sopra il 4%, la situazione potesse subire uno stravolgimento tale. L’ultima Supermedia sondaggi politici fornita da YouTrend il 30 gennaio 2020, vede il Movimento 5 Stelle al 15,0% e il partito guidato da Giorgia Meloni (FDI) all’11,3%, quindi a solo 3,7 punti percentuali. Probabilmente non finirà nemmeno qui, i 5 Stelle continuano a sfaldarsi mentre il gradimento alla leader di Fratelli d’Italia cresce, la rimonta potrebbe non essere terminata. Rispetto a due settimane fa, il M5S perde un ulteriore 0,7%, mentre FDI cresce di 6 decimi.

Tiene la Lega, in leggero rialzo il PD

Se in Emilia Romagna il PD torna ad essere il primo partito scavalcando la Lega in calo, lo stesso risultato non sembra valere in scala nazionale. I sondaggi politici elettorali YouTrend di fine gennaio 2020, rilevano una Lega saldamente in testa con il 30,7%, in calo di appena un decimo rispetto a due settimane prima. Il Partito Democratico registra un rialzo dello 0,2% che lo porta al 19,5%, ancora molto lontano da Salvini. Forza Italia che ha avuto successo in Calabria ma ha subito una debacle in Emilia Romagna, tiene botta con il suo 6,5%, perdendo solo lo 0,1% rispetto a 14 giorni prima.

Gli altri partiti

Italia Viva di Matteo Renzi resta stabile dopo 2 settimane al 4,4%. Cresce di 3 decimi La Sinistra che sale al 2,8% mentre Azione di Calenda si ferma al 2,3%. +Europa fa segnare un rialzo dello 0,4% e si attesta al 2,3%. Verdi al 2,1%, in crescita di 3 decimi.

Gli ultimi sondaggi elettorali presi in considerazione sono quelli dei seguenti istituti: Emg, Ixè, Piepoli, Swg, Tecnè.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp