Sono uomo e sono incinto, conosciamo la sindrome di Couvade

La sindrome di Couvade permette all’uomo di sentirsi incinto, di avere gli stessi sintomi e le stesse conseguenze. Tali uomini, dice la scienza, sono molto empatici.

Tra i due coniugi o meno, come sappiamo, chi porta con sé nella propria pancia il feto è la donna. Però è stato scoperto che anche l’uomo può essere incinto con una sindrome il cui nome è sindrome di Couvade.  Non tutti la conoscono ed è impossibile pensare che un uomo possa sentirsi incinto,ma la conoscenza non sa cosa siano i limiti. Cerchiamo di capire più da vicino cosa sia tale sindrome.

L’uomo può sentirsi incinto, cos’è la Sindrome di Couvade?

Partendo dal termine, couvade è un di origine  francese e significa letteralmente «covata».

Detto questo, in questa sindrome è previsto che i futuri padri iniziano a presentare i sintomi simili a quelli di una gravidanza: nausea mattutina, sensazione di gonfiore addominale, sbalzi d’umore, aumento di peso.

Non tutti gli uomini che ne soffrono riescono ad essere compresi. Anzi, addirittura essi vengono incolpati di essere dei semplici ipocondriaci.

A detta di Arthur Brennan della Kingston University, si tratta di una sindrome a metà tra il disturbo fisico e il disturbo mentale, ma non è né l’uno né l’altro.

Quali sono le cause della Sindrome di Couvade?

I sintomi della sindrome di Couvade hanno a che fare con l’impossibilità degli uomini di portare in grembo un bambino.

Di conseguenza nasce una sorta di invidia per la partner, almeno questo è quanto dicono le scuole più anziane.

Invece, per la psicanalisi moderna, il fenomeno è frutto di empatia poiché capita a quegli uomini che sono maggiormente coinvolti nella gravidanza.

Anche qui abbiamo una conseguenza biologica: in essi il testosterone diminuisce e invece cresce la produzione di estrogeni e, appunto, prolattina.

La sindrome di Couvade ha delle cause differenti in base al vissuto dell’uomo che la riscontra.

Diciamo che in questo caso uomo e donna si trovino allo stesso punto: come le donne, anche gli uomini arrivano a provare tutte quelle sensazioni di paura, ansia, nervosismo ed il corpo ne risente.

Ma qualunque sia la causa, dall’ansia ad un eccessiva empatica, questa sindrome colpisce l’uomo che non vede l’ora di diventare padre, ma che al tempo stesso ne avverte il peso, la responsabilità.

I risvolti positivi

Ci sono però delle conseguenze positive per chi soffre di questa sindrome.

Infatti, si permette al padre di essere più vicino alla partner non solo mentalmente ma anche fisicamente. Insomma, si arriva a capire la donna in stato di gravidanza a 360 gradi.

Leggi anche: Non ci sono più bambini maschi in paese, il caso strano

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.