Speciale concorsi, Decreto fiscale, legge 104 e pensioni; bollo auto, TFS, buoni fruttiferi postali, assegno invalidità

Rivalutazione pensioni 2020, bollo auto non pagato, bonus 600 euro, quattordicesima pensioni, più soldi in busta paga, pignoramento rimborso 730, pensione di reversibilità, TFS dipendenti pubblici, pensione anticipata, concorso carabinieri,  legge 104 e congedo straordinario, buoni fruttiferi postali, assegno invalidità e legge 104 e revisione. Vediamo tutte le notizie della giornata.

Nella rassegna di affari di oggi, 17 ottobre 2019, gli argomenti trattati sono rivalutazione pensioni 2020, bollo auto non pagato, bonus 600 euro, quattordicesima pensioni, più soldi in busta paga, pignoramento rimborso 730, pensione di reversibilità, TFS dipendenti pubblici, pensione anticipata, concorso carabinieri,  legge 104 e congedo straordinario, buoni fruttiferi postali, assegno invalidità e legge 104 e revisione. Vediamo tutte le notizie della giornata.

Speciale pensioni

Quattordicesima pensioni

È allo studio una nuova proposta per i pensionati, al riguardo della quattordicesima mensilità che la potranno ricevere anche chi percepisce fino a 1.500 euro al mese, cioè che abbia un reddito non superiore a 2 volte il trattamento minimo. La proposta dovrà essere discussa tra le principali sigle sindacali ed il ministro del lavoro, Catalfo. La proposta consiste nell’erogare la quattordicesima anche a quei pensionati che ricevano una pensione fino a 1.500 euro, quindi per coloro che posseggono un reddito fino a 3 volte il trattamento minimo.

Per approfondire: Pensioni: quattordicesima per chi percepisce un reddito fino a 1500 euro

Pensione reversibilità

La pensione di reversibilità spetta al coniuge (Ed in casi particolari anche ai figli) del lavoratore o del pensionato deceduto. La pensione ai superstiti spetta nella misura del 60% in caso di redditi al di sotto della soglia stabilita dalla legge, ma può scendere anche al 40 o al 25% nel caso che il coniuge superstite percepisca redditi molto alti.  per vedere il caso in questione leggere: Pensione di reversibilità ed invalidità: sono compatibile le due misure?

Pensione anticipata

Vediamo le possibilità di pensionamento anticipato per dipendente del pubblico impiego con invalidità al 100% e con 39 anni di contributi. La risposta non è così scontata come potrebbe sembrare poichè non sono molte le misure a disposizione per un pensionamento anticipato. Per saperne di più: Quando in pensione anticipata con 39 anni di contributi?

Speciale concorsi

Concorso operatore giudiziario

Dopo la pubblicazione dell’articolo del bando di Concorso del Ministero della Giustizia per 616 operatori giudiziari,  sono arrivate molte richieste dei nostri lettori su WhatsApp, cerchiamo di rispondere un po’ a tutti, in base agli ultimi chiarimenti pubblicati dal Ministero in merito al concorso. Per approfondimenti sul Concorso consigliamo di leggere: Concorso per 616 Operatori giudiziari: le iscrizioni si fanno ai Centri per l’Impiego.

Per approfondire leggi: Concorso per 616 operatori giudiziari: al centro per l’impiego non sanno niente, cosa fare?

Concorso carabinieri

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, stiamo parlando del nuovo Concorso per Carabinieri, il nuovo bando prevede assunzioni per 626 Allievi Maresciallo per l’anno 2020 nonostante si svolgerà nel 2019. Per fare domanda e partecipare c’è tempo fino all’11 novembre, i vincitori del bando frequenteranno il corso per 3 anni che li abilitera’ al ruolo di Maresciallo.

Per approfondire leggi:Concorso Arma Carabinieri: 626 posti di Allievi Maresciallo

Speciale decreto fiscale

Rivalutazione pensioni

Con la prossima legge di bilancio dovrebbe arrivare anche la rivalutazione delle pensioni comprese tra 1522 e 2029 euro. I pensionati che percepiscono, come assegno pensionistico, tali importi potrebbero vedere aumentare, anche se di poco, l’assegno pensionistico. Vediamo di cosa si tratta nell’articolo: Pensioni, potrebbe arrivare rivalutazione per chi prende meno di 2000 euro

Bonus 600 euro

Per il 2020 si è deciso di non mettere da parte il bonus Renzi di 80 euro ma grazie al taglio del cuneo fiscale i lavoratori di ritroveranno in busta paga un extra. Quindi ai 960 euro che ricevono i beneficiari del bonus Irpef si aggiungeranno altri 600 ma la platea per quest’ultimi si amplia. Infatti, oltre a chi riceve il bonus Renzi, lo stesso importo spetterà anche ai lavoratori con redditi sopra i 26.600 euro e non oltre i 35mila euro annui.

Per saperne di più: Bonus di 600 euro per lavoratore in più oltre al Bonus Renzi

Più soldi in busta paga

La legge di Bilancio 2020 dovrebbe portare importanti novità anche dal punto di vista delle buste paga che da luglio 2020 dovrebbero, di conseguenza, essere più alte. Inizialmente si era parlato di una riduzione del cuneo fiscale con diminuzione strutturale sul lavoro e questo farà in modo che un certo numero di lavoratori si ritrovi con un piccolo aumento dell’importo della busta paga.

Per approfondire leggi: Più soldi in busta paga da luglio 2020: ecco i beneficiari

Pignoramento rimborso 730

La bozza del testo del decreto fiscale collegato alla legge di bilancio potrà novità anche sul rimborso del 730 che, in caso di approvazione senza modifiche porterebbe al pignoramento dei rimborsi in caso di debiti. Vediamo di cosa si tratta nell’articolo: Pignoramento rimborso 730: cosa cambia con la legge di bilancio 2020

Speciale Legge 104

Legge 104 e congedo straordinario

La legge 104 prevede molte agevolazioni per i lavoratori che assistono i familiari con handicap grave con il congedo legge 151 retribuito per due anni. Le assenze per congedo sono coperte da contribuzione figurativa valida al diritto ala pensionamento. Per poter fruire del congedo bisogna rispettare dei requisiti ben precisi: diritto di priorità e requisito di convivenza.

Per approfondire: Legge 104 e congedo straordinario, è valida la coabitazione

Legge 104 e revisione

La legge n.114 del 2014 ha introdotto importanti modifiche in materia di visite sanitarie di revisione.  Prima di tale normativa, infatti, si decadeva dallo status di invalido civile o portatore di handicap (L. 104/92) alla scadenza dei relativi verbali di accertamento anche se il beneficiario era in attesa della visita di revisione. 

Per approfondire leggi: Legge 104 e visita sanitaria di revisione: nell’attesa sono validi i diritti per prestazioni e agevolazioni

Bollo auto

Molti contribuenti si chiedono se devono pagare il bollo auto non pagato per 3 anni consecutivi e non si è ricevuto nessun avviso da parte della Regione. Inoltre quando si può ricevere una cartella esattoriale da parte dell’Agenzia dell’Entrate e Riscossione. Nel caso sono trascorsi tre anni dall’anno successivo della scadenza del bollo e non si è ricevuto nessuna notifica di scadenza, per raccomandata, il pagamento del bollo auto è andato in prescrizione, e nulla è più dovuto. Nel caso in cui non si riceva alcun sollecito di pagamento la prescrizione si regolarizza. Percorriamo tutte le tappe nel caso in cui non si paga il bollo auto e arriva una notifica o un accertamento fiscale.

Per approfondire: Bollo auto non pagato arriva l’avviso di accertamento: cosa fare?

TFS dipendenti pubblici

Il trattamento di fine servizio (TFS)  chiamato anche “buonuscita” è corrisposta d’ufficio, pertanto il lavoratore non deve fare alcuna domanda per ottenere la prestazione.Le somme spettanti saranno accreditate sui conti correnti o su altri strumenti di pagamento elettronici dotati di IBAN (carta di debito o di credito prepagata) fornite dal lavoratore, così come previsto dal codice dell’amministrazione digitale. Per saperne di più: TFS dipendenti pubblici: per il pagamento bisogna presentare domanda?

Buoni fruttiferi postali

Il lettore è intestatario di tre buoni fruttiferi postali appartenenti alla serie O, tutti già liquidati. Si chiede se in sede di rimborso siano state applicate correttamente le condizioni indicate sui titoli. Rispondono alla domanda del lettore gli avvocati Vincenzo Vitale e Silvia Vitale. Per approfondire:Buoni Postali Fruttiferi Ordinari: il rimborso inferiore all’aspettativa

Assegno invalidità

Assegno invalidità nel pubblico impiego e permessi di tre giorni per motivi personali, sono le due casistiche che affronteremo in quest’articolo rispondendo ad un nostro lettore che ci segue su WhatsApp nell’articolo: Assegno invalidità e permessi per assistere il familiare ricoverato


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.