Speciale invalidità e legge 104: pensione per invalidi, congedo, acquisti agevolati

Per gli invalidi e per chi si prende cura di loro ci sono molte agevolazioni sia per il lavoro che per la pensione, ma anche per l’acquisto dell’auto. Vediamo le novità della settimana.

Nella rassegna di invalidità di questa settimana i temi trattati sono molteplici e spaziano dalla pensione per i lavoratori invalidi alle agevolazioni previste dalla legge 104 per l’invalido e per chi si prende cura di lui. Approfondiremo, quindi, i temi di pensione di vecchiaia anticipata, congedo straordinario retribuito, acquisti agevolati per invalidi ed in particolare quello dell’automobile ad uso del disabile non tralasciando informazioni importanti sull’assegno ordinario di invalidità. Vediamo tutte le novità della settimana.

Pensionamento invalidi

Per i lavoratori invalidi oltre al classico assegno ordinario di invalidità e alla pensione di invalidità civile vi è la possibilità di anticipare di un cospicuo numero di anni il pensionamento di vecchiaia grazie alla pensione di vecchiaia anticipata che a fronte di 20 anni di contributi richiede 61 anni per gli uomini e 56 anni per le donne, anche se richiede una finestra di attesa di 12 mesi: Pensione di vecchiaia a 61 anni per invalidi: attenzione alla finestra di attesa.

E’ bene ricordare, però che la pensione di vecchiaia anticipata, anche se permette un buon anticipo sulla pensione di vecchiaia, è fruibile soltanto dai lavoratori dipendenti del settore privato. I lavoratori del pubblico impiego, infatti sono esclusi dalla possibilità di accedere a questo tipo di misura: Pensione di vecchiaia anticipata, quando si può accedere con 6 o 11 anni di anticipo.

Come abbiamo anticipata, oltre alla possibilità di pensionamento anticipato, il lavoratore dipendente del settore privato che risponde a determinati requisiti contributivi può fruire anche dell’assegno ordinario di invalidità senza che sia necessaria l’interruzione dell’attività lavorativa. Per saperne di più su questa prestazione, che a tutti gli effetti è una prestazione previdenziale e non assistenziale, è possibile leggere: Assegno ordinario di invalidità: tutto quello che c’è da sapere per il 2020.

Oltre alle misure sopra descritte, è bene ricordare che ci sono altre misure previdenziali che permettono il pensionamento anticipato del lavoratore invalido e sono rappresentate dall’Ape sociale e dalla quota 41 che richiedono, però, un’invalidità certificata del 74% oltre a determinati requisiti anagrafici e contributivi: per saperne di più è possibile leggere Pensionamento anticipato per invalidità: attenzione, non sempre è possibile.

Congedo straordinario retribuito e permessi 104

Il congedo straordinario retribuito permette al lavoratore dipendente di assistere per 2 anni un familiare con handicap grave in base alla legge 104, articolo 3 comma 3. Oltre a richiedere il rispetto dell’ordine di priorità familiare, però, il congedo straordinario richiede anche (Eccezion fatta per i genitori che assistono i figli) la convivenza con il disabile: Congedo di due anni retribuito per assistere il familiare con legge 104: chiarimenti sulla convivenza.

Oltre al congedo straordinario retribuito chi assiste un familiare con disabilità ha diritto anche alla fruizione di 3 giorni di permesso mensile retribuito. Nel tempo si è, però, abusato di questo istituto tanto che ci sono sentenze che affermano che per l’abuso dei permessi c’è il rischio anche del licenziamento. Per approfondire è possibile leggere: Permessi legge 104 di tre giorni retribuiti, per abuso si rischia il licenziamento.

Agevolazioni 104

Tra le agevolazioni previste dalla legge 104/1992 ci sono anche quelle relative all’acquisto auto per il disabile (o per il familiare cui il disabile stesso è a carico). Per beneficiare della detrazione fiscale del 19% per l’acquisto auto ad uso esclusivo del disabile sono necessari determinati documenti, vediamo quali nell’articolo: Detrazione acquisto auto con legge 104: documenti e pagamento.

Ma cosa bisogna fare se, dopo aver goduto dell’agevolazione dell’acquisto dell’auto se ne voglia acquistare un’altra? E’ bene sapere che dopo un determinato numero di anni dall’acquisto è possibile fruire nuovamente dell’agevolazione. Vediamo come acquistare una seconda auto con l’agevolazione disabili nell’articolo: Acquisto auto con legge 104 per la seconda auto solo in alcuni casi.

Per chi assiste un familiare gravemente disabile in base alla legge 104, articolo 3, comma 3, ci sono diversi diritti ed agevolazioni; poc’anzi abbiamo ricordato l’agevolazione sull’acquisto auto ma esistono possibilità di fruire di congedi, permessi e di aver diritto a non essere trasferiti nella sede di lavoro, ma anche la possibilità di accedere al pensionamento anticipato.Per approfondire l’argomento è possibile leggere Diritti e agevolazioni per chi assiste familiare con 104: permessi, congedo e pensione.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.