Spesometro 2018, le nuove scadenze nel decreto Dignità, tutte le novità

Spesometro 2018, con il Dl Dignità sono cambiate alcune date di scadenze fiscali: ecco tutte le novità

Con il nuovo Dl Dignità sono cambiate alcune scadenze Spesometro 2018. Vediamo quali sono le date del calendario fiscale, che dobbiamo ricordare, come ad esempio per la comunicazione IVA fatture emesse e ricevute.

Il Decreto firmato da Luigi Di Maio, come ministro del lavoro e del Mise, non ha abolito lo Spesometro già da settembre 2018 come si auspicava ma è stato rinviato al 1° gennaio 2018 come aveva previsto l’ultima Legge di Bilancio. Quindi alla fine c’è stato solo una proroga Spesometro, che non coinvolge neanche tutti i soggetti obbligati all’adempimento, ma solo chi ha optato per l’invio trimestrale della comunicazione IVA dei dati fatture emesse e ricevute. Questi soggetti dovranno inviare i dati relativi al terzo trimestre in una data diversa, in quanto il calendario fiscale è stato modificato con il Dl Dignità.

Cosa cambia con il Dl Dignità per lo Spesometro 2018

  • Lo Spesometro verrà abolito nel 1° gennaio 2019 come prestabilito dall’ultima Legge di Bilancio e con la conseguenza dell’obbligo della fattura elettronica tra privati. I titolari di partita IVA, tranne quelli con regime forfettario e minimi, avranno l’obbligo della fatturazione elettronica obbligatoria B2B. Di seguito lo Spesometro, cioè la comunicazione Iva dei dati delle fatture emesse e ricevute nel corso dell’anno, sarà abolito, poiché tutti i dati saranno già a disposizione dell’Agenzia delle entrate grazie alla e-fattura.
  • La novità, del Dl Dignità, è quello dello slittamento della data di comunicazione dei dati delle fatture ricevute ed emesse del terzo trimestre, che invece di essere per il 30 novembre è slittato al 28 febbraio 2019 accorpato alla scadenza del quarto trimestre 2018.
  • Ciò che non è cambiato con il Dl Dignità è la data della comunicazione delle liquidazioni periodiche IVA e la sua obbligatorietà.

spesometro

Ecco le date da ricordare dopo il Dl dignità

Le nuove date da ricordare per l’invio dello Spesometro 2018 sono le seguenti:

  • Le scadenze Spesometro 2018 trimestrale:
    • 1° trimestre il 31 maggio 2018;
    • 2° trimestre il 1° ottobre 2018, il 30 settembre cade di domenica;
    • 3° + 4° trimestre il 28 febbraio 2019.
  • Scadenza Spesometro semestrale 2018:
    • 1° semestre il 1° ottobre 2018, perché il 30 settembre è domenica;
    • 2° semestre il 28 febbraio 2019.

Ribadiamo, il 2018 è l’ultimo anno che è in vigore lo Spesometro, che verrà sostituito dall’obbligo della fatturazione elettronica tra privati dal 1° gennaio 2019.

Leggi anche:

Spesometro, redditometro e split payment nel decreto Dignità, tutte le novità

Spesometro, prossimo all’abrogazione e invio annuale, tutte le novità

 

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.