Spid obbligatorio per l’accesso alla pubblica amministrazione entro fine 2018

Da fine 2018 possedere uno SPID sarà obbligatorio se si vuole accedere ai siti della Pubblica Amministrazione.

Le credenziali di Fisconline saranno modificate entro la fine del 2018 rendendo obbligatorio lo SPID per accedere alla Pubblica amministrazione.

Per poter accedere ai servizi dell’Agenzia delle Entrate, dalla fine del 2018, sarà necessario lo SPID e a renderlo noto è stato Ernesto Maria Ruffini, Direttore uscente dell’Agenzia.

L’obiettivo è quello di rendere fruibili i servizi del Fisco solo attraverso lo SPID semplificando gli accessi a determinati siti.

Anche se già è possibile avere le proprie credenziali digitali, con lo SPID si cercherà di dare un nuovo impulso a queste ultime rendendo al contempo l’utente autonomo di muoversi all’interno dei siti della Pubblica Amministrazione.

Lo SPID già con il provvedimento dello scoroso 9 aprile è utilizzabile per accedere ai servizi online ma il suo utilizzo è al momento alternativo al PIN. Entro la fine del 2018, però, si cercherà di rendere l’utilizzo dello SPID obbligatorio per l’accesso ai siti della Pubblica Amministrazione, anche se ancora non si è capito cosa accadrà ai PIN Fisconline di chi già ne è in possesso: potranno continuare ad essere utilizzati o saranno sostituiti dallo SPID?

SPID: come si ottiene?

Per entrare in possesso dello SPID sarà necessario essere maggiorenni e avere un documento di identità e la tesera sanitaria. Sarà necessario, inoltre, fornire un numero di telefono ed un indirizzo per poter presentare la richiesta registrandosi sul sito di uno degli otto gestori di identità SPID: InfocertArubaTimPosteSielteRegister.itIntesaNamirial


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.