Atletico Madrid-Juventus 2-0: Bufera dell’esultanza volgare di Simeone

Novità nell’atletico Madrid-Juventus 2-0: Bufera dell’esultanza volgare di Simeone

La Juventus cade malamente nella gara di andata degli ottavi di Champions League contro gli spagnoli dell’Atletico Madrid con due reti nel finale. Inutile dire che per gli spagnoli è stata una vittoria strameritata, non tanto nel primo tempo, ma per aver fatto un secondo tempo magistralmente. Un gol di Morata annullato, gol mancati quasi a porta vuota, parate del portiere della Juventus, e poi nel finale due reti grazie anche ad una difesa della Juventus non proprio impeccabile. I bianconeri al ritorno dovranno fare un’impresa, ed è giusto che ci credano.

Vittoria macchiata però dall’allenatore degli spagnoli, che al gol di Gimenez al 78′ si è lasciato andare ad un’esultanza inequivocabilmente volgare, le mani sui genitali, che per sua sfortuna, non è sfuggita alle telecamere che erano piazzate a bordocampo.

Ai microfoni di sky Simeone spiega che non è stato un gesto fatto contro la Juventus e che non era per fare polemica. In un’altra occasione, in Italia, lo aveva già fatto durante la partita Lazio-Bologna. L’allenatore chiede scusa per il gesto fatto, ma non se ne pente, il significato di quel gesto è rivolto ai  tifosi della propria squadra, e che voleva significare che i giocatori hanno gli attributi, tutto qua.