Camminare riduce del 41% il rischio di morte, ecco come contare i passi

Camminare riduce del 41% il rischio di morte. Molte applicazioni permettono di contare i passi e rimanere in forma, ecco lo studio e alcuni consigli utili.

Camminare, riduce del 41% il rischio di morte specialmente tra le donne anziane. Uno studio americano dell’Università di Harvard, ha dimostrato che bastano 4400 passi al giorno per ridurre il rischio di mortalità tra le donne over 70, e notizia ancora più importante, non hanno trovato differenze rispetto al rischio di morte, relative alla velocità con la quale viene effettuata la camminata, di conseguenza si può dire che anche una passeggiata tranquilla fa bene.

Camminare e conteggio del numero dei passi

Con tutte queste applicazioni che si possono scaricare sugli smartphone, l’attenzione al numero dei passi effettuati durante il giorno è sempre più forte e diffusa, qualcuno addirittura aveva fissato il limite per raggiungere l’elisir di lunga vita, esageratamente a 10 mila passi giornalieri.

Alcuni studi hanno analizzato i pattern di attività fisica di 17 mila donne di età media pari a 72 anni, poi sono andati a tenere traccia dei decessi per ogni causa nell’arco dei successivi 4 anni. Alle partecipanti è stato chiesto di indossare un accelerometro sul fianco, durante le ore diurne per 7 giorni, per cui venivano rilevati il numero di passi giornalieri e la velocità della camminata.

4.400 passi al giorno riduce la mortalità del 41%

Oltre 500 le donne decedute nel corso del follow-up. I ricercatori hanno evidenziato che le donne che facevano circa 4400 passi al giorno, presentavano un rischio di mortalità ridotto del 41% rispetto a chi fermava a 2700 passi giornalieri. Aumentando il numero di passi, il rischio di morte continuava a diminuire fino a 7500 passi giornalieri, al di sopra dei quali non continuava a scendere. L’intensità della camminata non è risultata associata ad una riduzione della mortalità, la maggior parte delle partecipanti di fatto camminava con intensità moderata.

I consigli che genericamente danno, che bisogna camminare e fare 10 mila passi al giorno, possono scoraggiare, specialmente le donne anziane o anche chi ha problemi di altri generi e per cui camminare non è proprio il massimo. Questo studio invece, dimostra che anche un modesto aumento dell’attività fisica, si associa ad una riduzione significativa del rischio di mortalità tra le donne anziane.