Juventus: il mondo è fatto a scale anche per te

Scrivo questo commento non a caldo, perchè da Italiano anche io sono saltato sulla sedia, ma dopo aver sentito il commento di Del Piero oggi.

“Quando Buffon  ha parlato dell’arbitro ho fatto fatica a comprenderlo. Io non capisco perché si debba fare tanto riferimento alla partita d’andata”, le parole di Del Piero a Sky.

Ora io, forse perchè sono tifoso del Milan anche se non certo un ultrà e nemmeno anti Juventino a prescindere, ho buona memoria e mi ricordo bene un episodio analogo all’ultimo minuto quest’anno contro il Milan a Torino.

Donnarumma, un ragazzino, disse che capita sempre con loro ma non si lasciò andare alle dichiarazioni  altamente offensive di Buffon 

Quanto alla sportività del nostro portierone io mi ricordo benissimo il Goal di Muntari che costò lo scudetto al Milan, entrato per almeno mezzo metro.

O meglio le sue dichiarazioni, quando avrebbe fatto meglio a stare zitto invece di dichiarare che il pallone era fuori, alla faccia della sportività.

Tutti i tifosi delle altre squadre hanno episodi simili da citare e anzi li inviterei a farlo quanto prima.

Giusto per ricordare alla Juventus che il mondo è fatto a scale: un po’ si scende e un po’ si sale.

E di uscire al brucio prima o poi capita tutti.

Il Mago di OZ

Dovendo scegliere uno pseudonimo con cui firmare gli articoli, cosa che non faccio per lucro, ho deciso di usare il titolo del celebre romanzo per bambini di Baum per due motivi: il primo perchè sono le iniziali del mio nome e cognome e il secondo perchè, come il mago della storia, mi piace, SENZA INVENTARE NULLA, aiutare le persone a tirare fuori quello che già possiedono dentro di loro, spesso senza saperlo