MotoGP: ecco cosa ha chiesto Valentino Rossi a Yamaha

Valentino Rossi ha detto che Yamaha ha bisogno di aumentare i suoi sforzi in MotoGP se vuole lottare per il titolo. L’ex campione del mondo ritiene che Ducati sia stata pioniera nell’introdurre nella classe regina del Campionato Mondiale di Motociclismo un sistema “più vicino a quello della F1”, un esempio che alla fine è stato seguito anche da Honda. “Recentemente, soprattutto nell’ultimo anno e mezzo, la situazione tecnica in MotoGP è cambiata molto”, ha dichiarato Rossi. “La Ducati è stata la prima a fare quel passo con un notevole aumento nel numero di persone e ingegneri impegnati nel team. Adesso la società italiana è un po’ più vicino alla F1”.

Valentino Rossi invita la sua squadra ad imitare quanto fatto da Ducati e Honda

“Anche Honda ha seguito questo esempio e ne ho già parlato”, ha detto. “Ora, per vincere in MotoGP, è necessario uno sforzo di questo tipo. Dobbiamo vedere se ciò accadrà anche in Yamaha “, ha insistito.  Yamaha ha del lavoro da fare per cercare di lasciarsi alle spalle la fase negativa delle ultime stagioni. Durante i test, tuttavia, i piloti hanno avuto pareri diversi. Mentre Viñales vede la YZR-M1 in grado di lottare per il titolo, Valentino Rossi crede che l’evoluzione non sia arrivata al livello necessario per poter competere ad alti livelli.

La scuderia nipponica negli ultimi 29 GP ha vinto una sola volta e Rossi lo scorso anno per la prima volta dopo molti anni è rimasto senza vittorie. Quello che Rossi chiede dunque è un vero e proprio cambio di approccio al campionato da parte di Yamaha. Con l’inizio del motomondiale sapremo se il campione di Tavullia verrà accontentato dalla sua squadra.