Auto elettriche: la nuova app ENEL X per le ricariche

In arrivo JuiceApp, la nuova app di Enel X che permette di ricaricare l’auto elettrica.

Arriva JuicePass, l’app di Enel X che sostituisce X Recharge per accedere a 6100 pnti di ricarica pubblici per le auto elettriche. La nuova app altro non è che l’aggiornamento della precedente e, quindi, per installarla non bisogna rimuovere l’app X Recharge ma servirà soltanto aggiornarla.

JuiceApp: a cosa serve

La nuova app di Enel X permette di ricaricare l’auto elettrica sia in casa che al lavoro e permette di accedere a oltre 6100 punti di ricarica pubblici in 18 paesi europei.

Tra le nuove funzionalità si parla anche del “radar”, che riporta notifiche quotidiane sull’attivazione di nuovi punti di ricarica entro 100 chilometri dalla località selezionata.

Un’altra funzionalità dell’app è il “rating” che permette di valutare e votare l’esperienza di ricarica in quel determinato punto di ricarica per dare agli altri utenti una panoramica del funzionamento.

Con l’app si potrà inoltre monitorare l’andamento della ricarica in tempo reale. Il responsabile di e-Mobility di Enel X ha così commentato la nuova app “Oggi lanciamo JuicePass, un nome che esprime la quintessenza della app, un unico punto di accesso, il “Pass”, all’intera rete di Enel X. Attraverso la nostra app, ricaricare l’auto diventa un’esperienza semplice e interamente digitale, in cui gli utenti accedono alle stazioni, ricaricano l’auto ed effettuano i pagamenti, tutto tramite JuicePass. Per il futuro continueremo a lavorare per migliorare la customer experience, anche promuovendo un’ulteriore digitalizzazione e integrazione delle reti di ricarica, fondamentale per velocizzare lo sviluppo globale della mobilità elettrica.”

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.