Formula 1: ecco quanto guadagnano i piloti, rivelati gli stipendi

Ecco quanto prendono all’incirca di stipendio i vari piloti di Formula 1 impegnati nel campionato del mondo 2019 che partirà nella seconda metà di marzo

La Formula 1 è uno degli sport più ricchi al mondo e i piloti di F1 vengono pagati profumatamente, con gli stipendi che competono con quelli dei calciatori più famosi, dei giocatori di golf e dei giocatori di pallacanestro più ricchi del mondo. Il campione del mondo Lewis Hamilton è quello che guadagna più di tutti seguito da Sebastian Vettel e poi dal pilota australiano Daniel Ricciardo. Tra l’altro oltre che dagli stipendi i più famosi piloti di Formula 1 ottengono numerose altre entrate dagli sponsor. La stagione 2019 vedrà anche i piloti di F1 ottenere enormi stipendi, guidati dal pilota Mercedes e 5 volte campione del mondo di F1, Lewis Hamilton, che ha firmato un contratto che lo vedrà rimanere con le Silver Arrows fino al 2020, ricevendo circa 50 milioni di euro all’anno.

Ecco quanto dovrebbero guadagnare in Formula 1 i piloti che prenderanno il via al campionato 2019

RacingElite ha stilato un elenco degli stipendi approssimativi di ciascun pilota di F1 della stagione 2019. Il debuttante Alexander Albon correrà per la Toro Rosso nella stagione 2019 e guadagnerà € 150.000. Il giovane britannico George Russell correrà nella sua stagione di debutto in F1 con la Williams e realizzerà € 160.000. Antonio Giovinazzi (Sauber) guadagnerà 200.000 mila euro. Il terzo debuttante della stagione 2019, Lando Norris correrà con la McLaren nel suo anno d’esordio e guadagnerà € 225.000. Un’altra stella di F1 che fa il suo ritorno in griglia nel 2019 è Daniil Kvyat che ritorna in Toro Rosso con uno stipendio che dovrebbe aggirarsi intorno ai 270 mila euro.

Il ritorno più grande e più avvincente del 2019 è quello di Robert Kubica, che guiderà per la Williams e guadagnerà € 500.000. Kevin Magnussen mantiene il suo posto Haas per il 2019 e guadagnerà 1 milione di euro. Lance Stroll correrà per Racing Point, che in precedenza era Force India ed è ora di proprietà di suo padre, Lawrence Stroll. Guadagnerà anche lui un milione di euro. Come Max Verstappen prima di lui, Pierre Gasly è pronto a fare il salto dalla Toro Rosso alla squadra gemella, la Red Bull, nel 2019 e guadagnerà € 1.200.000.  Romain Grosjean è stato battuto dal suo compagno di squadra Kevin Magnussen l’anno scorso, ma cercherà di cambiare le cose. Dovrebbe guadagnare 1.500.000 € .

Sergio Perez mantiene il suo posto al Racing Point e nel 2019 guadagnerà € 3.000.000. Il giovane monegasco Charles LeClerc, fa ora parte di Ferrari e nel 2019 guadagnerà ben € 3.000.000. La McLaren ha una formazione tutta nuova per il 2019, con Carlos Sainz che sostituisce il collega spagnolo Fernando Alonso nella squadra. Sainz guadagnerà € 3.500.000. Nico Hulkenberg mantiene il suo posto alla Renault guadagnando € 4.000.000 nel 2019. Kimi Raikkonen torna in Sauber dopo molti anni con la Ferrari e guadagnerà € 4.000.000. L’altro pilota finlandese in F1, Valtteri Bottas, cercherà di eguagliare il compagno di squadra Lewis Hamilton nel 2019. Guadagnerà  7.500.000 di euro per guidare le Silver Arrows.

Max Verstappen è ora il numero 1 della Red Bull dopo la partenza di Ricciardo. Guadagnerà 12.000.000 di euro nel 2019. Daniel Ricciardo, nel frattempo, sarà il terzo pilota più pagato in F1 nel 2019, guadagnando € 15.000.000. Il secondo pilota più pagato nella griglia di Formula 1 nel 2019 è il tedesco Sebastian Vettel che guadagnerà ben € 40.000.000. L’attuale e cinque volte campione del mondo, Lewis Hamilton, guadagnerà circa 50.000.000 di euro nella stagione 2019.