Formula 1: ecco tutte le novità al regolamento per il 2019

La rivoluzione normativa che la Formula 1 ha subito a partire dal 2017 è stata applaudita dalla maggior parte degli appassionati e degli addetti ai lavori per il ritorno della Formula 1 al picco delle prestazioni per le monoposto. Le nuove auto tuttavia, pur battendo tutti i record e affermandosi come riferimento irraggiungibile per qualsiasi altra categoria, non hanno però convinto tutti. Infatti l’aumento delle prestazioni ha avuto anche effetti negativi. Basti pensare alla drastica riduzione dei sorpassi, che solo nel primo anno sono scesi del 47% in una categoria che già in passato soffriva molto di questo problema.

Il regolamento in Formula 1 cambia di nuovo nel 2019: ecco le principali novità

Proprio per risolvere questo problema Ross Brawn, team manager della Formula 1, ha preparato per questa stagione una serie di misure per modificare l’aerodinamica delle vetture e garantire in questa maniera una maggiore possibilità di effettuare sorpassi.  Le monoposto del 2019 saranno più lente di quelle della stagione precedente e anche se gli ingegneri sapranno compensare il supporto aerodinamico perso, ci vorranno almeno alcuni mesi. Lo spoiler anteriore crescerà di 25 mm in avanti e guadagnerà 20 mm di altezza. Sotto l’alettone, i flauti di direzione passano da cinque a due su ciascun lato.

I complessi della piastra terminale che espellono l’aria dai pneumatici saranno vietati da quest’anno in Formula 1. Questo significa che l’intera larghezza dello spoiler è destinata direttamente a generare carico aerodinamico. Con meno superficie di contatto per il suo utilizzo, c’è un carico aerodinamico inferiore e, soprattutto, meno sensibile alla turbolenza e questo dovrebbe aiutare l’auto che segue ad effettuare con maggiore facilità un sorpasso.

Bisogna anche sottolineare che inoltre dal 2019 il Blower nuts viene proibito e invece le bargeboards, elementi situati tra le ruote anteriori e i pontoni vedono la loro altezza diminuire di 150 mm.  Per quanto riguarda lo Spoiler posteriore, l’altezza è aumentata di 20 mm, la larghezza di 100 mm e la profondità di 70 mm. Di conseguenza, l’apertura del DRS aumenta di 20 mm. Infine per quanto riguarda i pneumatici, i composti disponibili sono ridotti da sette a cinque e tre tagli e sono stabiliti i colori fissi: Duro (bianco), medio (giallo) e morbido (rosso) . In ogni Gran Premio, Pirelli selezionerà i tre composti considerati appropriati e lo comunicherà ai team.