La MotoGP ritirerà il # 69 di Nicky Hayden come tributo al campione

La MotoGP ritirerà ufficialmente il # 69 di Nicky Hayden dalla competizione come tributo al campione del mondo del 2006. Un evento si svolgerà presso il Grand Prix delle Americhe ad Austin in aprile per celebrare l’occasione. Hayden è morto a causa di ferite alla testa subite in un incidente stradale nel 2017 avvenuto in Italia. Carmelo Ezpeleta, CEO del promotore della MotoGP Dorna Sports, ha dichiarato: “Nicky Hayden è stato uno dei maggiori punti di forza di questo paddock e un fantastico esempio di pilota sia in pista che fuori.”

La MotoGP ritirerà ufficialmente il # 69 di Nicky Hayden

“Mi fa molto piacere onorare ancora una volta la sua eredità e garantire che il # 69 resti sinonimo di una leggenda e di un campione”.  Nicky Hayden ha usato il # 69 per tutta la sua carriera in MotoGP. È approdato nel campionato con il team Honda come campione AMA americano della Superbike nel 2003 e ha vinto il titolo in una famosa resa dei conti con Valentino Rossi nella sua quarta stagione.  Il padre di Hayden, Earl ha definito la decisione della MotoGP di ritirare il numero del figlio “un grande onore” e si è rallegrato del fatto che ciò sarebbe avvenuto proprio ad Austin.

La famiglia dello sfortunato campione ringrazia

“E ‘molto appropriato che ciò avvenga proprio in occasione del MotoGP degli Stati Uniti dato che queste gare hanno significato così tanto per Nicky e non vedeva l’ora di partecipare ogni anno”, ha affermato Earl Hayden. “Per me in particolare questo sarà un evento molto speciale perché il # 69 era il mio numero quando ho corso ed ero molto orgoglioso di vedere Nicky correre il # 69 sulle sue moto per tutta la sua carriera. A nome di tutta la mia famiglia vorrei fare un ringraziamento speciale alla Dorna per aver onorato Nicky in questo modo speciale”. Nicky Hayden dunque riceverà lo stesso trattamento che altri campioni scomparsi prematuramente hanno ricevuto. Ci riferiamo in particolare a Shoya Tomizawa, Marco Simoncelli e Daijiro Kato.