Spunta il Bonus Befana di 475 euro direttamente su conto corrente, notizie dell’ultima ora

Arriva un super bonus Befana, una sorta di regalo dell’epifania che il nuovo governo M5s e Pd, sta studiando per i cittadini.

Arriva un super bonus Befana, una sorta di regalo dell’epifania che il nuovo governo M5s e Pd, sta studiando per i cittadini. È un’ipotesi che gli studiosi del Mef in collaborazione con Palazzo Chigi. L’ipotesi prevede di un cashback, ma cosa significa? In effetti si tratterebbe di una restituzione di una parte dell’Iva per chi usa carte e bancomat, una specie di bonus per limitare l’uso dei contanti.

Un tesoretto su tutti gli acquisti, sono esclusi i beni di lusso (ad esempio il tartufo), il bonus per spese fino a 2.500 euro, si realizza in una percentuale del 19%, direttamente accreditato sul conto corrente nei primi mesi del 2020.

Riepilogando, si tratterebbe di circa 475 euro a famiglia, il 19% di 2.500 euro, un superbonus non da poco. Gli studiosi sono ancora alle prese con i numeri, l’asticella di 2.500 euro, potrebbe ancora salire.

Assegno unico familiare per disoccupati fino a 240 euro, le ultime novità


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”