SSC Napoli: Mertens e Callejon verso l’addio

Braccio di ferro tra SSC Napoli Mertens e Callejon, in attesa del rinnovo contrattuale

Le parole di De Laurentiis sembrano aver tuonato nel mondo SSC Napoli, rischiando di destabilizzare l’ambiente e dando una bella gatta da pelare al tecnico carlo Ancelotti, nella gestione dello spogliatoio. Il braccio di ferro contrattuale tra SSC Napoli e Callejon e Mertens potrebbe risolversi verso l’addio dei due calciatori.

SSC Napoli: Mertens e Callejon lasciano?

Fu proprio Mertens sui social a lanciare una frecciatina alla ssc Napoli di Aurelio De Laurentiis, con questo messaggio, indirizzato alla società, ma rivolto al compagno Josè Callejon, digitando testuali parole, con uno scherzoso mix di italiano e napoletano.

Guagliò, siamo arrivati insieme a Napoli e adesso inizia il nostro settimo campionato in maglia azzurra, forse l’ultimo… Ma quanto ci siamo divertiti fratello. E quando mi abbracci cosi me faj murì”

Con quel “forse l’ultimo“, il calciatore belga ha sicuramente mandato un messaggio di insofferenza alla società, ritenendo che l’attuale contratto, in scadenza, potrebbe non essere rinnovato. Le parole recenti di ADL in un intervista, non hanno certo sollevato la situazione, precisando che chi vuol partire in cerca del dio denaro, puà sentirsi libero di sbarcare in Cina e che lui non farà robusti sacrifici economici per trattenere i probabili partenti.

Se tra SSC Napoli e Mertens si preannuncia aria di divorzio, la situazione con Callejon, anche vice capitano della squadra è ancora da capire. Intanto al tecnico Ancelotti, in un momento in cui la squadra ha necessità di riprendere il passo di Inter e Juventus, l’arduo compito di tenere il gruppo concentrato sugli obiettivi del campo, capitan Insigne compreso, un po’ scontento ultimamente. Saranno mesi caldi in casa SSC Napoli, in attesa che i dubbi contrattuali si risolvano prima dell’anno nuovo.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp