Starbucks Milano, apre le selezioni per 150 posti di lavoro, ecco come candidarsi

Il colosso americano Starbucks apre a Milano, apre alla selezionio per 150 posti di lavoro suddivisi tra baristi e camerieri, ecco come candidarsi.

Sono inziate le selezioni per lavorare in Starbucks, il colosso americano. Saranno scelti 150 candidati tra baristi e camerieri.

E’ tutto pronto a Milano in Piazza Cordusio per l’apertura della Milan Reserve Roastery di Starbucks, il colosso americano della caffetteria. 

Sono pervenute circa 5 mila domande e già sono stati selezionati 500 profili.

 Saranno scelti 150 candidati, tra camerieri e baristi, a lavorare per il colosso americano che in Italia è partner del Gruppo Percassi.

L’apertura è prevista per settembre, del primo store italiano è prevista per settembre. Lo Store avrà una torrefazione interna e servirà soltanto miscele pregiate «Starbucks Reserve», prodotte da piccoli coltivatori indipendenti.

Inoltre oltre alla tradizionale offerta Starbucks, e sarà in vendita anche uno speciale caffè filtrato, fatto sul momento con tempi di preparzione di massimo 3-4 minuti.

Per candidarsi digitare qui: Starbucks


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”