Come abbinare in modo elegante e con stile un abito spezzato

L’abito spezzato è in indumento molto versatile ed estremamente chic, che permette a chi lo indossa di essere sempre elegante e preciso per ogni genere di occasione, da quelle di lavoro, alle cerimonie ma anche per gli eventi mondani. Esso è realizzato abbinando una giacca, oppure un blazer, e un pantalone, che presentano tessuti e […]

L’abito spezzato è in indumento molto versatile ed estremamente chic, che permette a chi lo indossa di essere sempre elegante e preciso per ogni genere di occasione, da quelle di lavoro, alle cerimonie ma anche per gli eventi mondani. Esso è realizzato abbinando una giacca, oppure un blazer, e un pantalone, che presentano tessuti e cromie differenti. L’abbinamento tra di essi è un fattore legato ad alcuni rigidi canoni della moda, pertanto non può dare spazio ai gusti o alle idee personali. Proprio per questo oggi andiamo a vedere alcuni consigli su come abbinare al meglio uno spezzato, per essere sempre eleganti e vestire con stile.

 

Lo spezzato consente molta più libertà per quanto riguarda l’abbinamento dei colori, è bene però non abusare, seguendo poche e semplici regole per vietare quelli che vengono chiamati i “pugni in un occhio”. Partite con analizzare bene i capi, l’abbinamento richiede pazienza e delle prove, quello che conta però è la coerenza.  Come detto uno degli elementi cardine dell’abito spezzato sono le giacche uomo eleganti, un elemento che vi permette di osare, mettendo in campo un doppio petto largo o stretto, bottoni sulla revers, ampie pattine e tessuti variegati come la lana, il cotone e il lino, come quelli che vengono proposti nei capi della collezione Boggi Milano, adatta all’uomo che vuole essere elegante in ogni genere di situazione, dal lavoro fino ad una serata con amici.

 

Per quello che riguarda i pantaloni, il classico non tramonta mai dalla moda, mentre per chi vuole osare qualcosa di più può optare per un comodo “chinos” nel periodo estivo, e perché no un jeans in pieno inverno. Nel caso la scelta ricada su un denim, sono preferibili i modelli slavati, che offrono un effetto vintage, evitando però di eccedere in modelli che presentino tagli o strappi. Durante il periodo estivo, se non indossate i calzini, potete arrotolare la parte finale del pantalone lasciando intravedere la caviglia, se invece indossate i calzini dovete fare attenzione ad abbinarli al meglio con l’abito.

 

La camicia è un altro punto fondamentale dell’abito spezzato, soprattutto tenendo conto che durante l’utilizzo dell’abito può capitare di dover togliere la giacca. Qui dovrete far in modo che la scelta della camicia venga curata in ogni dettaglio: modello e colore, in modo che la stessa si armonizzi al meglio con il completo che avete deciso di indossare.

 

Tra le regole che non dovete mai dimenticare, la prima è quella di non eccedere nelle trappole dell’abbinamento, dosate i contrasti cromatici, in questo modo scoprirete che lo spezzato è alla portata di tutti. Per gli ambienti di lavoro o formali, giocate con le sfumature della stessa base cromatica (blu-azzurro, grigio-nero, marrone-beige), se invece la situazione consente un look più casual o estroso azzardate contrasti forti.

 

L’abbinamento dei capi deve garantire una vestibilità perfetta, delle linee strutturali ben definite che vi permetteranno di giocare liberamente con i contrasti dei colori. In linea generale sentitevi liberi di esprimere voi stessi, ma ricordatevi di rispettare le regole del galateo.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.