Struffoli la ricetta della nonna, dolci tipici napoletani

Struffoli, ricetta tipica di Natale, tramandata da generazioni in generazione, facili da preparare, morbidi e soffici: ecco il segreto di mia nonna.

Gli Struffoli di Natale, una ricetta tipica napoletana, tramandata da generazioni in generazioni.

Ieri sono stata da mia madre e come ogni anno abbiamo fatto i buonissimi struffoli per le feste. Mia madre come ogni anno ha preso la ricetta della nonna. Gli struffoli con questa ricetta rimangono morbidi e soffici per tutto il periodo delle feste, se ci arrivano, sono talmente buoni che il più delle volte ci tocca rifarli.

Ecco la ricetta segreta di mia nonna.

Struffoli di Natale, dolci e soffici

500 gr. di Farina

un cucchiaino di lievito per dolci

un bicchierino di liquore Strega o Limoncello

30 gr di burro

un pizzico di sale

5 uova

buccia di limone e arancia grattuggiata

Per condire e decorare

400 gr di Miele

confettini colorati

confettini cannellini (sono confettini bianchi con all’interno l’aroma di cannella)

La ricetta originale porta anche la frutta candita, mamma non la mette perchè in famiglia i canditi non piacciono:

100 gr di arancia candita, 100 gr di cedro candito, 50 gr di zucca candita.

Procedimento impasto e frittura struffoli

Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, impastatela con tutti gli ingredienti sopra elencati: uova, burro, la scorza grattugiata del limone e dell’arancia,  un bicchierino di strega o limoncello, un pizzico di sale, un cucchiaino di lievito per dolci.

Lavorate l’impasto e ottenuto un composto amalgamato ed omogeneo, dategli la forma di una palla e fatelo riposare, circa mezz’ora.

Poi dividete la palla in tanti tocchetti da stendere rullandoli sul piano infarinato, tanti bastoncelli sottilissimi, più sottili del vostro dito mignolo. Il segreto degli struffoli della nonna è la grandezza, più piccoli sono migliori sono.

Tagliate i bastoncelli ricavati a tocchetti piccoli che disporrete senza sovrapporli su un telo infarinato. Se risultano appiccicosi spolverateci un po di farina sopra.

Nel frattempo portate l’olio ad ebollizione, prima di immergerli nell’olio, porli in un setaccio e scuoterli in modo da eliminare la farina in eccesso.

Friggeteli poco alla volta,  prelevateli gonfi e dorati. Depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina.

Procedimento condimento e guarnizione

Fate liquefare il miele a bagnomaria o a fuoco basso in una pentola capiente con aggiunta di un bicchierino di acqua calda, dipende molto dal tipo di miele che viene usato. Se avete scaldato il miele nella pentola capiente, toglitela dal fuoco e unite gli struffoli fritti, rimescolando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati di miele. Se invece lo avete riscaldato a bagnomaria, versate il miele in una pentola capiente e seguite il procedimento sopra descritto.

Disponete gli stuffoli nel piatto da portata formando un cerchio al centro in modo da formare una ciambella, poi a miele ancora caldo, prendete i confettini (a chi piace anche la frutta candita) spargete sugli  struffoli in modo da cercare di ottenere un effetto esteticamente gradevole.

 

Tantissimi auguri di un dolce Natale


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.