Superbonus 110% e impianto fotovoltaico, massimale e detrazione

Superbonus al 110% anche per impianto fotovoltaico con un suo tetto di spesa e con maggior vantaggio, ecco di cosa si tratta.

Con l’entrata in vigore del decreto Rilancio, l’installazione di un impianto fotovoltaico, acquista una nuova spinta che incentiva l’investimento, aumentando il massimale di spesa. Secondo quanto riporta la normativa il massimale per l’installazione di un impianto fotovoltaico predispone un massimale autonomo rispetto a quello dei tradizionali lavori di ripristino del patrimonio edilizio (art. 16-bis del Tuir), anche se l’agevolazione è influenzata dalla presenza di questi interventi. 

Impianto fotovoltaico e superbonus 110%

Il Decreto legge numer0 34/2020 ha resto l’installazione di un impianto fotovoltaico, uno degli interventi trainanti, prevedendo una detrazione fiscale del 110% a totale carico del Fisco, da portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi annuale in cinque anni in quote di uguale importo.

Gli interventi trainanti, sono quelli che migliorano l’efficienza energetica di un immobile fino al miglioramento di due classi da quella prima degli interventi. Sono inclusi anche gli interventi finalizzati alla riduzione del rischio sismico. 

In rispetto agli altri lavori “trainanti” volti sempre al risparmio energetico (che danno diritto alla detrazione fiscale del 110% in cinque anni), il legislatore per gli impianti fotovoltaici ha previsto un novo limite di spesa, nello specifico 48.000 euro, nel limite di 2.400 Kw di potenza nominale dell’impianto,  considerando la singola unità immobiliare. 

Una condizione fondamentale ed essenziale per fruire del superbonus 110%, per gli impianti fotovoltaici, riguarda la cessione in favore del Gse dell’energia non auto-consumata in sito, in poche parole, l’energia non condivisa per l’autoconsumo nell’ambito delle comunità energetiche. 

Modifiche importanti con il decreto legge n. 34/2020

L’Agenzia delle Entrate specifica che il decreto legge n. 34/2020 ha apportato molte modifiche alla disciplina del superbonus 110% per interventi di messa in sicurezza ed efficienza energetica. 

Nello specifico è stato ampliato il beneficio ad altre categorie di immobili, tra queste: unità immobiliari indipendenti o situate all’interno di condomini, che siano indipendenti ma dispongano di uno o più accessi autonomi. L’esclusione rimane per le abitazioni di lusso.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida con la disciplina da seguire e le domande e risposte dei contribuenti per chiarire i vari dubbi. È possibile consultare qui la guida: Superbonus 110%: beneficiari e limitazioni, le ultime novità dell’AdE

L’Agenzia delle Entrate deve pubblicare ancora la circolare dispositiva che contiene le istruzioni operative per l’accesso, sarà pubblicata a breve.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”