Svendita degli immobili dello Stato: ecco come partecipare all’asta

Svendita degli immobili dello Stato: il 13 dicembre scade il termine di partecipazione all’asta per l’acquisto dei beni dello Stato, ecco cosa fare

Lo Stato italiano ha deciso di mettere all’asta diverse proprietà immobiliari ad uso residenziale, anche per annullare le spese di gestioni delle stesse e incassare un’po’ di liquidità. In questo modo si pensa anche di ridurre il debito pubblico e di migliorare quello degli enti locali. Gli immobili compresi nel piano cessione del Demanio hanno un valore stimato di 1,2 miliardi di euro per un introito stimato intorno a 950 milioni di euro per il 2019 e 150 milioni di euro per il 2020 e il 2021.

Svendita dei beni dello Stato: scadenza di partecipazione all’asta

La prossima vendita all’asta degli immobili di Stato sarà tra il 13 e il 19 dicembre 2019, quindi mancano pochi giorni. Gli appartamenti messi in vendita sono gestiti da Invimit Sgr, società detenuta totalmente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Questa procedura viene portata avanti per raggiungere l’obiettivo di cogliere l’opportunità del mercato immobiliare ed incassare un buon capitale. In vendita saranno messi ben 144 unità di cui 78 ad uso residenziale. Sul sito di Invimit si possono trovare tutti gli immobili oggetto d’asta con descrizione,  planimetrie e visure catastali, per ulteriori informazioni si può far richiesta all’indirizzo vendite@invimit.it.

Se si è interessati è possibile prenotare una visita all’immobile tramite il numero verde 800 190 569 oppure tramite il sito nella sezione “informazioni”.

Immobili dello Stato all’asta: come partecipare

Chi vuole partecipare all’asta di un immobile dello Stato deve spedire la propria offerta allo studio notarile incaricato entro la data di scadenza indicata sul sito Invimit.it.

L’offerta va sottoscritta in ogni pagina e firmata alla fine. Essa deve contenere il prezzo che si offre, che deve essere uguale o superiore al prezzo base d’asta, scritto in cifra e in lettere. Questi dati sono essenziali per rendere l’offerta valida ed accettabile, altrimenti si vien esclusi dalla procedura.

L’offerta deve anche contenere l’assegno circolare a titolo di cauzione, anche la mancanza di tale assegno è pena esclusione dalla procedura. Infine, la busta va sigillate su tutti i lembi e trascrivere su di essa il nominativo del mittente e la dicitura come stabilito da regolamento “ Offerta Vincolante per l’Immobile sito in, alla via – Codice Immobile e la dicitura “NON APRIRE – PROTOCOLLARE ALL’ESTERNO”.

Riportiamo qui il regolamento integro per la partecipazione all’asta: Regolamento di vendita immobili in confronto competitivo

Aste immobiliari: ecco come partecipare senza commettere errori


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.