Tassazione TFR: cosa accade dopo la liquidazione del trattamento di fine rapporto?

TFR e tassazione alla fonte: cosa accade dopo che il trattamento di fine rapporto è stato liquidato?

Quando si lascia un posto di lavoro, per accedere alla pensione, per cambiare azienda, per licenziamento o per dimissioni, si ha diritto alla liquidazione del TFR.

Il Tfr spettante non viene erogato dal datore di lavoro per intero, ovvero al lordo, ma il datore di lavoro, operando come sostituto di imposta opera una tassazione sul trattamento fine rapporto alla fonte erogando al dipendente la cifra netta già tassata.

 Il TFr essendo una liquidazione che i lavoratori ottendo alla cessazione del rapporto di lavoro come conseguenza degli accantonamenti effettuati mese dopo mese durante il rapporto stesso e rivalutati periodicamente, è considerata una retribuzione differita soggetta a tassazione separata che prevede il calcolo del reddito annuale di riferimento (per l’applicazione della corretta aliquota Irpef).

Ma la tassazione alla fonte operata dal datore di lavoro non è quella definitiva poichè la tassazione separata applicata in busta paga prevede un’aliquota Irpef media relativa agli ultimi 5 anni.

TFRQuesto cosa significa?

Che una volta liquidato il Tfr e che il datore di lavoro ha applicato la tassazione separata (chiamiamola provvisoria) in busta paga, l’Agenzia delle Entrate, entro 5 anni, provvederà al ricalcolo della tassazione del TFR in oggetto provvedendo poi a chiedere al beneficiario la differenza se la cifra pagata era inferiore o a rendere quello che aveva pagato in più se la cifra pagata era più alta. Quindi, dopo la liquidazione del TFR bisogna aspettarsi, entro 5 anni, una comunicazione dell’Agenzia delle Entrate per il calcolo esatto della tassazione del TFR liquidato.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.