Tasse: Mef premia chi paga durante il Coronavirus

Chi pagherà le tasse non rispettando il periodo di sospensione sarà premiato. L’Agenzia delle Entrate riconoscerà il bollino blu per i versamenti fiscali in regola.

Le tasse versate regolarmente, nonostante la possibilità di fruire del piano di differimento previsto dal Decreto Liquidità, rientrano nel programma di correttezza tributaria. In sostanza, chi paga le tasse sarà premiato, questa la novità presente nel decreto Cura Italia.

In pratica, un maxi emendamento investe i contribuenti in regola con i versamenti fiscali o ancora meglio, chi non rispetta il periodo di sospensione e, nonostante l’emergenza dell’epidemia da Covid-19 provvedere a regolarizzare i versamenti fiscali, merita un elogio. I contribuenti meritevoli saranno premiati dal Mef con un attestato di meritevolezza rilasciato dall’Agenzia delle Entrate.

Chi paga le tasse riceve il “bollino blu”

I contribuenti “meritevoli”, quindi riceveranno un “bollino blu” per aver pagato i tributi, pur potendoli rinviare. Riceveranno, un encomio come lode morale, e non solo. Il premio potrà essere utilizzato sia ai fini commerciali che indirizzarlo a fini pubblicitari.

In pratica, i contribuenti che si sono apprestati a versare le tasse sia prima che nel periodo di differimento, così come riportato nel Decreto Liquidità, saranno premiato con uno speciale “titolo di merito”. Un premio da utilizzare in pubblicità, ossia credito d’immagine o ai fini commerciali, come ad esempio in brand commerciale ecc.

Tuttavia, i contribuenti meritevoli dovranno, comunque, attendere che il Decreto Cura Italia venga convertito in legge o che subentri un provvedimento indicativo dal Mef. Nel quale, vengano indicati  i criteri per beneficiare del “bollino blu”.

Dopo i controlli delle tasse versate l’Agenzia delle Entrate premia

Resta da dire che il premio, non scatterà in automatico per tutti i contribuenti che hanno versato regolarmente le tasse. Ma, sarà diretto a chi avrà provveduto a inoltrare un’apposita comunicazione al Mef. In una fase successiva l’Agenzia delle Entrate provvederà a rilasciare l’attestazione di merito. In sostanza, dopo aver eseguito i controlli incrociati sui versamenti.  Non è presente nulla che indichi in che modo il Mef procederà con l’attribuzione del titolo di correttezza tributaria, nessun dettaglio su: fasce, livelli o punteggi.

Premiata la correttezza tributaria

In conclusione, lo Stato interviene elogiando la condotta dei contribuenti virtuosi e resistenti, che nonostante, il differimento dei versamenti regolarizzano la posizione. Così facendo consentono allo Stato di poter gestire più risorse per fronteggiare la crisi sanitaria ed economica da Covid-19.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein