Tasse sulla casa: novità riforma del catasto e stabilizzazione della cedolare secca

La Commissione bicamerale di vigilanza sull’Anagrafe tributaria suggerisce al Governo un prospetto avanzato sulla tassazione immobiliare, nel quale prevede una nuova riforma del catasto, ma anche l’inserimento della cedola secca ampliata ai locali commerciali.

Tassa sulla casa, arriva una riprogettazione totale che parte dalla riforma del catasto fino all’inserimento della cedola secca il cui accesso viene esteso ai locali commerciali, si parla anche dell’Imu precompilata. La Commissione bicamerale per la vigilanza dell’anagrafe tributaria suggerisce un prospetto avanzato presentato al Governo, che apporti modifiche essenziali sulla tassazione immobiliare. Si tratta, di norme che cambierebbero e snellirebbero il complesso sistema catastale divenuto troppo obsoleto.

Il fine è quello d’intervenire su quella che viene definita la tassa sul mattone per renderla non solo più semplice, più snella in termini di adempimenti, ma di conferire alle tasse sulla casa una maggiore equità, considerato che l’attuale normativa appartiene al 1939.

Tasse sulla casa: il sistema catastale dinamico

Nella riprogettazione della riforma del castasto della Commissione bicamerale si parla dell’espressione: “sistema catastale dinamico”. Si tratta di un sistema che porta all’archiviazione degli immobili in modo particolare, infatti fonda il suo principio su più fattori molto importanti, tra cui:

  • metro quadro catastale, come criterio di valutazione in cui rientri anche l’elemento urbanistico;
  • dinamicità della rendita, come parametro per l’adattamento sismici, statici ed energetici.

L’introduzione di questi elementi come base di criterio andrà a influenzare quello che sarà poi il valore di un immobile, attraverso un passaggio graduale su cui si baserà il computo delle imposte.

Il cambiamento della riforma catastale dovrebbe arrivare anche attraverso la realizzazione del cassetto del fabbricato. In sintesi, si tratta di una banca dati contente tutti i dati catastali dell’immobile, con il quale si potrà ottenere la valutazione dell’immobile in tempo reale.

Tasse sulla casa: la novità sulla cedolare secca

La Commissione bicamerale ritine che la cedola secca sia un valido strumento per bloccare il sorgere degli affitti in nero. E, l’attuale blocco della tassa del 21% diretta agli affitti dei locali commerciali per il 2020, sia stato un grossolano errore. Ecco perché, nel pacchetto delle novità proposte dalla Commissione è presente la norma sull’estensione, nonché sulla stabilizzazione della cedola secca per i locali commerciali, e la riconferma di tutti i bonus edilizi come ponte fondamentale per supportare il mercato immobiliare.

Toccherà ora al Governo esaminare, le linee guida presentate dalla Commissione di vigilanza sull’anagrafe tributaria.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Antonella Tortora

Analista Contabile, collaborato con diversi quotidiani online. Adoro scrivere, ogni notizia è degna di essere vissuta, raccontata, con cuore, emozione, passione. Raccontarle serve a renderle uniche, se non raccontate finirebbero nel labirinto del dimenticatoio. Resta un'unica verità ogni storia incorpora una piccola parte di me, che emerge in un angolino nascosto. Citazione preferita: “Il valore di una persona risiede in ciò che è capace di dare e non in ciò che è capace di prendere.” Albert Einstein