Addio a Google+, il Facebook di Google che non ha mai avuto successo

-
01/03/2019

Google+ chiude i battenti dato che ha fallito nella sua missione di ribaltare il potere di Facebook, social netwok a cui si era ispirato.

Addio a Google+, il Facebook di Google che non ha mai avuto successo

Più o meno tutti lo conoscono, ma non tutti lo usano. Google+ ci ha provato, ma non è riuscito nella sua impresa, portando alla famiglia Google un fallimento. Era nato come una sorta di Facebook alla maniera di Google, ma non ha mai portato i suoi frutti, proprio perché abbattuto dal figlio di Zuckerberg.

La decisione di Google

Il colosso Google aveva già decisione di farla finita con Google+ ad ottobre, ma solo in questi giorni è arrivata la notizia ufficiale: diremo addio al suo prodotto il 2 aprile di quest’anno, anche se già dal 4 febbraio non vi si poteva più accedere. Quindi, chiunque abbia un account Google+, è bene che sappia che da quella data perderà tutto, assieme ai post, pagine e altri contenuti.
Inoltre, saranno eliminati anche i commenti che Google+ ha riportato su Blogger e tutti gli altri siti di terze parti, pertanto, per chi ci tiene al proprio materiale pubblicato in questi anni su Google+, è bene che scarichi e che salvi tutto ciò da solo. Non sarà di certo l’azienda a lavorare per noi. Per farlo bisogna accedere a questa pagina:  https://support.google.com/plus/answer/1045788. 

Il processo di eliminazione non sarà rapido ma impiegherà parecchi mesi.

Google+ vs Facebook

Google+ nasce come risposta al social network più famoso, appunto Facebook, che viene visto dall’azienda come una minaccia. Per questo motivo nel 2011 viene creata questa nuova realtà online. E’ stato anche forzato l’inserimento di Google+ su tutti i prodotti Google, senza preoccuparsi troppo della sua vera utilità.

Altre chiusure in vista

Google+ è solo uno dei tanti prodotti che Google vuole eliminare. Subito dopo di lui ci saranno Google Inbox, a cui diremo addio a marzo; Google Hangout sarà chiuso ad ottobre. Eventualmente ci sarà anche la fine di altri supporti come Google Play Music, il quale diventerà un tutt’uno con YouTube Music.

Attenzione: La chiusura di Google+ riguarda solo per i privati di Google+, mentre per i clienti business su G Suite, Google+ sarà attivo.


Leggi anche: Black Friday 2019: offerte Google