Amazon, tutti i chiarimenti sugli ordini durante il Covid-19

-
14/04/2020

Amazon aveva dichiarato di dare priorità a ordini di prima necessità e questo ha mandato in confusione gli italiani. Ecco le domande più frequenti.

Amazon, tutti i chiarimenti sugli ordini durante il Covid-19

Come detto alcune settimane fa, Amazon aveva dichiarato che avrebbe dato precedenza agli ordini di prima necessità rifiutando, invece, quelli ritenuti superflui. Ovviamente, i primi fanno riferimento al cibo, a farmaci e ai prodotti per la salute della casa e del nostro amico a 4 zampe. A questi, poi, si sono aggiunti i libri che come sappiamo non sono beni di primaria importanza, ma che a parer nostro possono essere considerati come un modo per incentivare la cultura in questo periodo difficile permettendo a chi sta in quarantena di svagarsi con mezzi diversi da videogiochi e co. Sul web si leggono molte domande le quali mostrano chiaramente le incertezze degli utenti. Ecco di seguito come risponde Amazon alla domande più frequenti.

Ordini Amazon durante il Covid-19, il sito fa chiarimenti

Iniziamo col dire che è ancora possibile effettuare degli ordini sul sito e verificare i tempi di consegna che verranno costantemente aggiornati.

Per quanto riguarda ordini di genere diverso da quello di primaria necessità, Amazon ci tiene a precisare che questi arriveranno presso le nostre abitazioni soltanto in tempi più estesi per dare priorità a chi ha necessità di cibo, farmaci e altri prodotti ritenuti essenziali.

E’ inoltre ancora possibile effettuare un reso

Un’altra domanda spesso fatta è quella relativa a prodotti che provengono da aree in cui ci sono dei contagi e se sia sicuro ricevere tale merce in casa propria.

Amazon qui risponde con una dichiarazone dell’OMS il quale ritiene molto bassa la probabilità di contrarre il virus tramite un oggetto derivante da tali zone, oltre che ad infettare l’oggetto stesso.


Leggi anche: Casa in donazione, dopo quanti anni si può vendere?

Inoltre, i punti di ritiro sono ancora adesso dispobinili e accessibili. Qualora, però, si verificasse la chiusura di un tale punto il Servizio Clienti suppoerterà il cliente che aveva effettuato l’ordine.

E’ possibile che un ordine possa essere cancellato, ma questo non prevede una perdita di denaro quanto piuttosto un rimborso.

Tra l’altro, se un punto di ritiro di solito utilizzato dall’utente risultasse essere momentanemente chiuso sarà possibile sceglierne un altro.

Infine, per saperne di più vi alleghiamo il link delle domande più frequenti di Amazon nella quale troverete, oltre a queste, altre domande che potranno esservi utili: https://www.amazon.it/gp/help/customer/display.html?nodeId=GDFU3JS5AL6SYHRD&_encoding=UTF8&ref_=infohubIT_Gateway

 

Leggi anche:

Offerte Amazon: informatica e device tecnologici